Quali saranno i primi colpi di calciomercato della nuova era Marotta all'Inter? L'ex dirigente della Juventus nell'ultimo week-end ha incontrato in Cina la famiglia Zhang ed è pronto a legarsi ufficialmente alla società nerazzurra. Nel frattempo però è già tempo di prendere nota e mettersi al lavoro per quelli che potrebbero essere in rinforzi della squadra di Spalletti per la prossima stagione. Sul tavolo ci sono in primis due giocatori, ovvero Nicolò Barella e Anthony Martial.

Quali colpi di calciomercato per l'Inter di Marotta, Barella piace ai nerazzurri

Manca solo l'ufficialità e poi Beppe Marotta sarà a tutti gli effetti il nuovo dirigente e uomo-mercato dell'Inter. Nel frattempo spuntano i primi retroscena su quelli che potrebbero essere i primi obiettivi di calciomercato per la prossima stagione. Piace e non poco uno dei talenti più cristallini della Serie A, già confermatosi un perno della Nazionale di Mancini. Si tratta di Nicolò Barella, per il quale l'Inter ha già sondato il campo con il Cagliari in passato. La concorrenza per il duttile centrocampista classe 1997 è notevole e sicuramente ci vorrà un'offerta superiore ai 30 milioni di euro, per strappare ai sardi il ragazzo che ha un futuro roseo davanti a sé.

Inter-Martial, ultime notizie di calciomercato

L'altro nome caldo per il calciomercato dell'Inter targato Marotta potrebbe essere, come riportato dal Corriere dello Sport, quello di Anthony Martial. L'attaccante francese sta vivendo una stagione più che positiva con lo United, e ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori con 7 gol all'attivo. Il suo contratto scade nel 2019, ma i Red Devils potrebbero anche optare per un eventuale rinnovo, con una clausola che potrebbe arrivare fino a 80 milioni di euro. L'Inter spera di inserirsi in questo contesto e magari piazzare un super colpo a giugno puntando anche sulla potenziale volontà del ragazzo.

Asta per Sandro Tonali, l'Inter e Marotta sfidano la Juventus

Non bisogna dimenticare poi sullo sfondo anche il nome di Sandro Tonali, il nuovo talento del calcio italiano. Il centrocampista del Brescia, convocato in Nazionale, piace a Marotta e ai nerazzurri anche se su di lui c'è mezza Serie A e in primis la Juventus. Il neodirigente dell'Inter dunque potrebbe ritrovarsi a sfidare proprio il suo passato per il classe 2000.