A poco più di due mesi dalla riapertura del mercato estivo, il futuro di Mauro Icardi continua a tenere sulle spine migliaia di tifosi interisti. Indovinare oggi quale sarà il destino dell'attaccante argentino, è però un compito davvero molto difficile anche per lo stesso diretto interessato. Lo è meno per Wanda Nara che continua a dichiararsi convinta della permanenza del marito all'Inter.

Dopo le recenti dichiarazioni di fedeltà alla maglia nerazzurra, la moglie/agente del numero 9 di Luciano Spalletti è tornata a confermare la volontà della famiglia Icardi: "Siamo interisti. Siamo a Milano e ci rimaniamo. Sono sicura al 100% – ha spiegato Wanda Nara ai microfoni di Striscia la Notizia – Vi do una notizia: abbiamo rinnovato l’iscrizione a scuola dei bambini. Non so se gli ridaranno la fascia di capitano, ma anche se non fosse così non sarebbe un problema".

Paris Saint-Germain e Atletico Madrid alla finestra

Premiata con l'ennesimo Tapiro d'oro, questa volta consegnato per essere caduta mentre provava il tango in una puntata di Tiki Taka, Wanda Nara ha colto l'occasione per alimentare nuovamente la guerra mediatica con la sorella di Icardi, che ha recentemente querelato per diffamazione: "Io vado d'accordo con tutti, ma lei usa i miei bambini per fare business. Il quarto tapiro? Questo è l’anno dei premi per me. Il Tapiro porta fortuna. Portane uno a Mauro".

Al di là delle parole di Wanda Nara, la telenovela Icardi è destinata a ripartire nella prossima estate quando arriveranno le prime offerte per Maurito. Tra le società che stanno pensando a Icardi, ci sono anche Paris Saint-Germain e Atletico Madrid: entrambe disposte a trattare con il club nerazzurro, ma ad una cifra diversa da quei 110 milioni di euro imposti (fino al 15 luglio) dalla clausola rescissoria dell'attaccante argentino.