In attesa di sfidare la Lazio per il quarto di finale di Coppa Italia, in casa Inter si parla soprattutto di mercato e delle possibili trattative in entrata e in uscita. A tener banco è in primis la situazione di Ivan Perisic: giocatore che ha già comunicato al club nerazzurro di voler lasciare la squadra. Intervistato da Radio Rai, l'amministratore delegato Beppe Marotta ha confermato la situazione particolare dell'attaccante croato ma precisato anche le esigenze della società milanese.

"Abbiamo ascoltato il desiderio del giocatore – ha spiegato Marotta – ma bisogna anche tener conto di eventuali società che sono interessate a lui e tenere conto del valore patrimoniale che rappresenta l'investimento fatto a suo tempo dall'Inter". Il messaggio dell'ad nerazzurro, condiviso dalla proprietà di Suning, è dunque chiaro: Perisic parte solo in caso di una proposta concreta ed economicamente interessante per l'acquisto definitivo.

L'interesse per De Paul

Tra le domande rivolte al dirigente dell'Inter, anche una relativa ai calciatori che potrebbero arrivare a Milano e al presunto interesse per Rodrigo De Paul dell'Udinese: "Sono tanti i giocatori che teniamo sotto osservazione, ma ora è prematuro parlarne. Siamo concentrati su questo momento particolarmente caldo della stagione, e per il mercato di giugno c'è ancora molto tempo".

Spazio dunque al campo e al primo appuntamento con la Lazio di Simone Inzaghi: "È in assoluto una partita importante, inserita in un contesto, quello di questo torneo splendido e affascinante che è la Coppa Italia. Noi vorremmo quest'anno aspirare a qualcosa di importante ma prima dobbiamo superare la Lazio che è una squadra assolutamente forte. Il momento societario? È un club con blasone e storia, una società di elite – ha concluso Marotta – Ha dovuto subire cambiamenti di proprietà, per cui è normale che le difficoltà ci siano, ma siamo concentrati per eliminarle il più presto possibile".