È rimasta online pochissimi minuti, poi è stata rimossa. Su Twitter, subito dopo le prime gare d'andata della Champions League, è apparsa una foto di Mauro Icardi che passa la fascia di capitano a Lautaro Martinez con alcune emoticon e una parola "soon", che in inglese vuol dire "presto". Questo tweet è apparso su profilo spagnolo del club nerazzurro e ha subito destato l'attenzione di molti utenti che si sono chiesti: cosa vorrà dire? Probabilmente l'intento era una sorta di passaggio di consegne, cioè la fascia che va da un compagno all'altro ma questo potrebbe lasciare intendere una partenza di Maurito.

Inter Media House, quartier generale per la creazione di contenuti del club meneghino, dalla sua nascita ha sempre fatto un lavoro molto interessante sia a livello di video che con le campagne di comunicazione ma, probabilmente, stasera ha "toppato" per la prima volta: per quale motivo pubblicare una foto del genere in un momento di difficoltà della squadra e con tutto ciò che sta succedendo intorno al rinnovo del suo capitano? Non è stata una mossa brillante e lo si capisce anche dal fatto che pochi minuti dopo le prime reazioni il tweet è stato subito cancellato.

Icardi a secco da 7 partite in Serie A

Nonostante il primo successo nel 2019 in campionato per i nerazzurri, a tenere banco in casa Inter è il momento di Icardi: settima gara consecutiva a secco in Serie A per il capitano nerazzurro, digiuno mai visto dai tempi della Sampdoria. Icardi aveva appena 20 anni e non segnò in campionato per 9 turni dal 10 marzo al 12 maggio 2013, digiuno spezzato all’ultima giornata contro la Juventus prima di trasferirsi all’Inter. In nerazzurro ma non in Serie A:

Incontro Marotta-Spalletti: non solo Icardi

Chiacchierata molto serena ad Appiano Gentile tra l'amministratore delegato dell'Inter, Beppe Marotta, e il tecnico Luciano Spalletti. Secondo quanto riportato da Sky Sport, i due non hanno parlato solo delle esternazioni del tecnico in merito al rinnovo di Mauro Icardi nel post gara della sfida contro il Parma ma, da parte dell'ad, sarebbe stato chiesto un profilo più basso al tecnico su situazioni così delicate come quella del rinnovo del capitano.