Gareth Southgate è arrivato al Mondiale 2018 in punta di piedi e oltre a essersi rivelato un bravissimo allenatore è diventato anche un'icona di stile. Il look portato in panchina nelle gare di Russia è diventato una vera e propria moda oltre la Manica a tal punto sono state incrementate le vendite del 50%: niente giacca ma solo il panciotto che lo sponsor Marks & Spence sta vendendo con numeri incredibili e che costa la bellezza di 300 euro. I più attenti avranno notato anche il particolare di questo panciotto blu scuro: il motivo gessato è evidente ma se andiamo con la lente d'ingrandimento riusciamo a individuare la scritta "It's coming home", ovvero il coro che i tifosi britannici stanno cantando a più non posso durante questi Mondiali ad ogni partita della nazionale dei Three Lions.

Southgate: Mentalità da grande squadra

Dopo la vittoria contro la Svezia, che è valsa la qualificazione alle semifinali della Coppa del Mondo per la terza volta nella storia del calcio inglese, il commissario tecnico Southgate ha esaltato l'atteggiamento e la maturità dei suoi ragazzi nell'ostica gara contro gli scandinavi:

Sapevamo che sarebbe stata una partita diversa dalle altre. La Svezia è una squadra che non ti lascia giocare ed è stata una sfida impegnativa sotto il punto di vista fisico e atletico. Abbiamo individuato alcune zone in cui potevamo fare male e abbiamo insistito. La nostra voglia è stata pari alla loro, ma noi abbiamo avuto un po' più di qualità. È una sensazione incredibile, spero che tutti si godano la serata perché non capita spesso. C’è tanto ottimismo attorno a noi, adesso dobbiamo riuscire a convivere con queste attese. Sono felice per Pickford e per Alli, hanno giocato alla grande. Non ho parole per definire i miei ragazzi. La loro mentalità e la loro serietà è da grande squadra.