Come sta Cristiano Ronaldo? Qual è l'entità dell'infortunio muscolare subito durante Portogallo-Serbia? Ce la farà a essere in campo per l'andata dei quarti di finale di Champions contro l'Ajax? La Juventus non ha ancora sciolto le riserve sulle condizioni del campione lusitano che nella giornata odierna s'è sottoposto a ulteriori accertamenti diagnostici alla Continassa: CR7 ha lasciato il centro sportivo poco intorno alle 13.30 (vi era arrivato verso le 10), dopo aver effettuato una visita di controllo ed essersi sottoposto a sedute di fisioterapia. Null'altro è emerso dal comunicato della Juventus: non sono in agenda ulteriori test fisici oppure altre note da parte dei bianconeri, tutto è rimandato alla prossima settimana.

  • E' certo che l'ex Real non ci sarà contro l'Empoli, così come starà fuori anche contro Cagliari e Milan per averlo pienamente ristabilito per la sfida coi lancieri. Null'altro trapela dal quartier generale della ‘vecchia signora'.

I bianconeri si preparano al ritorno in campo all’Allianz Stadium: sabato, alle 18, arriva l’Empoli – si legge nella nota ufficiale della Juventus -. La squadra, rinfoltita dai rientri dei Nazionali, si è allenata questa mattina al JTC, ed è stata una sessione con tanto pallone. Possesso e partitella: questo il menu dell’allenamento di oggi; in campo con la squadra Mattia De Sciglio, mentre hanno svolto lavoro personalizzato Barzagli, Cuadrado, Douglas Costa e Khedira; fisioterapia per Cristiano Ronaldo. I bianconeri torneranno in campo domani, per la seduta di rifinitura della vigilia.

Lesione di apparente modesta entità ai flessori della coscia destra. Sono queste le ultime notizie relative al problema muscolare che ha frenato il portoghese. Il report medico sul cinque volte Pallone d'Oro è fermo a questa diagnosi resa nota qualche giorno fa dalla stessa Juventus il giorno dopo lo stop nella gara di qualificazione a Euro 2020. CR7 ha ostentato tranquillità al riguardo: "Conosco il mio fisico e sono che mi ci vorranno al massimo un paio di settimane per essere a posto". Nell'ambiente bianconero, però, non si sbilanciano e lavorano affinché il giocatore – che nella giornata di mercoledì ha fatto tappa prima a Barcellona per un impegno personale con lo sponsor – sia pronto per il 10 aprile.