E adesso chiamatelo DZ91! Non smette di stupire Duvan Zapata, attaccante colombiano dell'Atalanta, che oggi ha collezionato un'altra prestazione monstre al culmine di un bimestre da favola. Quattro gol nel 5-0 al Frosinone e un altro pallone portato a casa per arricchire la collezione del figlio Dayton che, con il premio della precedente tripletta all'Udinese, ha già rotto un televisore (come ha raccontato l'attaccante in una recente intervista).

Un poker che ha portato a 13 i gol realizzati andando sempre a segno nelle ultime sette partite (14 in otto contando anche la marcatura di inizio anno, contro il Cagliari in Coppa Italia), 15 in stagione. Una prestazione che ha anche regalato ai fantallenatori un bottino da record: calcolando i 12 punti di bonus (3 per ogni gol) e il presumibile 9 che i pagellisti gli riconosceranno legittimamente, il colombiano ha fruttato un 21 al fantacalcio che basterebbe da solo a rendere efficace un intero reparto.

 

E pensare che fino a dicembre la sua esperienza in maglia atalantina stava per assumere i contorni del flop. Certo l'impegno non è mai stato in discussione, ma se in 13 partite metti a segno una sola marcatura (al Bologna il 4 novembre) pur giocando in una macchina da gol come quella di Gasperini (superiore per fatturato anche alla Juventus), qualcosa di sicuro non sta andando come dovrebbe.

A segnare la svolta, però, ci ha pensato l'incrocio con due delle sue ex squadre. Il 3 dicembre, infatti, arriva il suo secondo gol stagionale contro il Napoli, ; sebbene non basti a conquistare punti (gara persa in extremis per 2-1) è comunque un segnale. Confermato, sei giorni dopo, con la tripletta all'Udinese e poi ancora di seguito con il bersaglio centrato ripetutamente contro Lazio, Genoa, Juventus (per ben due volte) e Sassuolo.

E così, oltre a raggiungere Cristiano Ronaldo in vetta alla classifica dei capocannonieri del campionato (al portoghese il compito di rispondere per le rime, domani in posticipo contro il Chievo), il colombiano dopo una sola partita del girone di ritorno ha già ritoccato – e di molto – il miglior bottino raggiunto in serie A, ovvero gli 11 realizzati lo scorso anno con la Sampdoria. In precedenza erano stati 8 e poi 10 in due campionati con l'Udinese, 5 e 6 con il Napoli nelle annate dal 2013 al 2015.

A questo punto e con l'asta di riparazione che incombe, la domanda sorge spontanea: quanto vale adesso Zapata al fantacalcio? Fantagazzetta ha già ritoccato il suo valore portandolo a quota 30, ma se continua con questo ritmo potrà tranquillamente ambire a vette più alte. Come Ronaldo? Forse esagerato, ma se la macchina da gol chiamata Atalanta continua ad aiutarlo in questo modo, nessun traguardo sembra precluso.