Brilla la stella di Kean nel 4-1 della Juventus sull'Udinese. Missione compiuta per Allegri ("Nelle critiche mi esalto", ha commentato nel post-partita, guardando all'imminente impegno di Champions League contro l'Atletico Madrid) che, nel primo anticipo della 27a giornata, mette mano a un significativo turnover lasciando riposare quasi tutte le sue stelle, pur senza mancare l'obiettivo dei tre punti. Nell'undici iniziale, oltre agli squalificati Cancelo e Pjanic e al lungodegente Khedira, mancano Cristiano Ronaldo, Mandzukic, Dybala (poi subentrato nel secondo tempo), Chiellini e Bonucci (costretto ad entrare per l'infortunio di Barzagli nella prima frazione).

Assoluto protagonista, come anticipato, il classe 2000 azzurro, autore di una doppietta concentrata nel primo tempo (sempre in gol quando parte titolare). Pronti-via ed è subito una sua zampata a monetizzare l'ottima giocata di Alex Sandro sulla sinistra; poi è l'attaccante a mettersi in proprio: ruba palla sulla trequarti a Fofana, prende cinque metri di vantaggio sul marcatore diretto in un fazzoletto di campo e poi beffa Musso sul suo palo con un colpo di punta da calcetto.

Alla ripresa, quindi, è sempre Kean a costringere Opoku (partita da mille e una notte quella del difensore, peggiore in campo) al fallo da rigore che Emre Can realizza per il 3-0, con Matuidi che poco dopo chiude i conti su cross perfetto di Bentancur. Di Lasagna il gol finale di consolazione per i friulani (assist De Paul). Andiamo, dunque, a dare un'occhiata più nel dettaglio alle prestazioni individuali del match attraverso il confronto dei voti di Gazzetta e Corriere dello Sport.

Juventus-Udinese

Voti e pagelle

Juventus: Szczesny (6), Alex Sandro (7), Barzagli (6), Bonucci (6 dalla Gazza e 6,5 dal Corriere), Caceres (6,5 e 5,5), Rugani (6 e 6,5), Spinazzola (6,5), Bentancur (7), Bernardeschi (7 e 6,5), Can (7), Matuidi (6,5 e 7), Dybala (6), Kean (8). Udinese: Musso (5), De Maio (5), Larsen (5,5 e 4,5), Nuytinck (5,5 e 5), Opoku (4), Ter Avest (5,5 e 4,5), Troost-Ekong (5 e 4,5), Wilmot (4 e 4,5), Zeeglaar (5), De Paul (5,5), Fofana (4,5 e 5), Sandro (6 e 5), Lasagna (6), Pussetto (5).