La speranza di ritrovare vivo Emiliano Sala è davvero ridotta al lumicino. Sono riprese questa mattina le ricerche in mare per individuare i resti dell'aereo su cui viaggiava il centravanti argentino di origini italiane che aveva lasciato Nantes per approdare a Cardiff, pronto per una nuova avventura professionale. Ore di attesa e di attestazioni d'affetto nei confronti dello sfortunato calciatore e della sua famiglia, mentre i due club coinvolti nel recente trasferimento di Emiliano Sala devono far fronte alle conseguenze della tragedia, comprese quelle relative alla validità o meno del contratto, per capire chi e come dovrà pagare eventuali assicurazioni o indennizzi.

Cosa succede ora al contratto di Emiliano Sala con il Cardiff, la situazione con il Nantes

Cosa succede ora al contratto di Emiliano Sala con il Cardiff? Il vincolo è valido o meno? Pochi giorni fa era stato ufficializzato il trasferimento del centravanti dal Nantes al Cardiff per una cifra di circa 20 milioni di euro. Dopo la scomparsa dell'aereo su cui viaggiava il centravanti argentino, il settimanale Le Point s'interroga sulla validità del contratto con il club gallese firmato nel fine settimane. Come evidenziato da Gazzetta.it, per rendere lo stesso applicabile, è necessaria la registrazione dello stesso nel portale Fifa che rappresenta la definitiva conclusione ufficiale del trasferimento. Nel caso di totale definizione dell'affare il Nantes, ovvero il club che ha ceduto il cartellino dello sfortunato Sala potrebbe reclamare i soldi al Cardiff. La dirigenza della società che milita in Premier dal canto suo, potrebbe appellarsi a "motivi di forza maggiore" e dunque non versare soldi ai francesi.

Emiliano Sala e il viaggio a rischio sull'aereo da turismo

Il tutto senza perdere di vista la convenzione collettiva dei calciatori. Nella stessa, è considerata "pratica a rischio", viaggiare a bordo di un aereo di turismo, senza autorizzazioni di presidenti o allenatori del club in questione. Un aspetto reso ancor più amaro dall'ultimo messaggio di Emiliano Sala, in cui si lamentava delle condizioni del mezzo ("Sono qui sull’aereo che sembra che sia sul punto di cadere a pezzi e sto andando a Cardiff… Se entro un’ora e mezza non avete mie notizie, non so se manderanno qualcuno a cercarmi perché non mi troveranno ma… lo sai. Che paura che ho". A tal proposito il presidente del Nantes nel suo intervento pubblico dopo la notizia della scomparsa dell'aereo ha dichiarato di non sapere se il suo ex calciatore si trovasse o meno ancora in Francia. Una mossa anche per evitare contestazioni da parte del Cardiff, nel discorso sulle assicurazioni.