Silvio Berlusconi benedice l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus. L'ex presidente del Milan applaude la volontà dei bianconeri di chiudere un affare importante, costoso ma che darà lustro sia al club che a tutto il movimento calcistico italiano. Anche se da milanista è dispiaciuto per un avversario che si è rinforzato nel modo migliore aumentando il gap tecnico con le altre squadre.

Dopo Moratti, anche Berlusconi ‘rosica'. Così come l'ex presidente dell'Inter, Massimo Moratti, adesso anche l'ex del Milan, Silvio Berlusconi, ha ammesso di ‘rosicare' davanti a Cristiano Ronaldo in bianconero. Dopotutto entrambi si intendono alla perfezione di campioni assoluti, visto che quando erano a capo di Inter e Milan non hanno mai lesinato colpi da mille e una notte, da Van Basten a Ronaldo il Fenomeno.

La mossa top della Juventus. Adesso, però, i tempi sono cambiati: a dominare in Italia c'è la Juventus e la famiglia Agnelli, rimasta a capo del club, ha rinverdito la propria egemonia con un colpo da mille e una notte che appare come l'omaggio perfetto per un popolo che da sette anni domina il panorama nazionale. Nel segno del ‘7', dunque, era giusto che Cristiano sposasse la causa bianconera.

L'endorsement di Berlusconi. Raggiunto dai colleghi de il Giornale, l'ex presidente del Milan Silvio Berlusconi ha commentato il trasferimento di Cristiano Ronaldo alla Juventus che tanto sta facendo discutere: "Che effetto fa vedere il più forte giocatore in Italia alla Juventus? Da milanista un effetto terribile. Ma in verità, l’arrivo nel campionato italiano di un campione assoluto come Cristiano Ronaldo è una buona notizia non solo per la Juventus, ma per l’intero calcio italiano. Mi congratulo quindi con la Juve, con i suoi dirigenti e con i suoi tifosi".

Countdown per la presentazione. Intanto continuano i preparativi per lunedì, giornata di visite mediche e di presentazione. Niente show al JStadium: Cr7 è atteso in mattinata al Medical Center della Continassa per svolgere le rituali visite mediche per poi dirigersi in sala stampa per la conferenza. Quindi, ripartirà da Torino per un ultimo giro di vacanze.