Le accuse di stupro per Cristiano Ronaldo sono false e dunque il portoghese non deve andare a processo. E' quanto asserisce la difesa del calciatore della Juventus finito nell'occhio del ciclone per le conseguenze dei racconti della grande accusatrice Kathryn Mayorga, in merito alla presunta violenza sessuale commessa da CR7 nel Palms Hotel di Las Vegas nel 2009. Le dichiarazioni dei legali del fenomeno portoghese sono state però smentite da Der Spiegel, ovvero il tabloid tedesco che (dopo Football Leaks) ha divulgato le notizie relative alle accuse di stupro per Cristiano Ronaldo.

Per la difesa di Cristiano Ronaldo le accuse di stupro sono false e i documenti sono stati manipolati

Nelle ultime ore, gli avvocati di Cristiano Ronaldo hanno deciso di rompere il silenzio e intervenire pubblicamente sulle accuse di stupro da parte di Kathryn Mayorga nei confronti del loro assistito. La linea difensiva è basta su 4 punti: in primis si tratterebbe di una campagna diffamatoria in atto contro CR7 e in secundis l'accordo extragiudiziale raggiunto tra Ronaldo e la Mayorga nel 2009 non rappresentò un'ammissione di colpa, ma solo una situazione nata dalla volontà di vedere lesa l'immagine di un calciatore pronto a trasferirsi al Real Madrid. Soprattutto però i legali di CR7 puntano sulla dimostrazione che tra Cristiano Ronaldo e la Mayorga ci fu un rapporto consensuale, e che tutte le prove sono state manipolate o addirittura costruite ad arte.

Der Spiegel ribatte: centinaia di documenti sulla vicenda del presunto stupro commesso da Ronaldo

Ecco allora che il tabloid tedesco Der Spiegel non ha perso tempo per controbattere e smentire le dichiarazioni a sostegno di Cristiano Ronaldo del suo team di avvocati. In primis il settimanale che ha dato il la alla vicenda pubblicando le indiscrezioni sulle accuse di stupro contro CR7 da parte di Kathryn Mayorga ha ribadito di essere in possesso addirittura di "centinaia di documenti". Nessun dubbio inoltre sull'autenticità degli stessi: "Non abbiamo motivo di credere che quei documenti non siano autentici. Abbiamo controllato meticolosamente le nostre informazioni, sottoponendole anche al vaglio dal punto di vista legale"

Il Real Madrid denuncia la stampa portoghese

Il braccio di ferro a distanza tra le parti dunque continua. Nel frattempo altre novità arrivano dalla Spagna e in particolare dal Real Madrid. Il club merengues ha deciso di procedere con un'azione legale nei confronti del Correio de Manha, il giornale portoghese che, secondo la nota diramata dal club blanco "ha pubblicato un'informazione completamente falsa e che prova a danneggiare l'immagine del nostro club". Infatti l'ex club di Cristiano Ronaldo non era al corrente in nessun modo delle vicende riguardanti il giocatore e quindi non poteva esercitare alcuna pressione su una cosa "assolutamente sconosciuta", ovvero l'accordo economico con la Mayorga nel 2009 per chiudere la vicenda.