Cristiano Ronaldo dovrà sottoporsi all'esame del Dna. Questo il presunto ordine della polizia di Las Vegas nell'ambito dell'inchiesta per il presunto stupro commesso da CR7 nel Palms Hotel di Las Vegas nel 2009 che continua a far discutere. Le ultime indiscrezioni sul caso provenienti da oltreoceano raccontano della volontà di confrontare il test attuale con le tracce di Dna trovate sugli abiti della grande accusatrice Kathryn Mayorga.

Cristiano Ronaldo accusato di stupro, perché la polizia americana chiede l'esame del Dna a CR7

Le ultime indiscrezioni sul caso relativo al presunto stupro commesso da Cristiano Ronaldo nel Palms Hotel di Las Vegas nel 2009 ai danni di Kathryn Mayorga arrivano dal Wall Street Journal. Il popolare quotidiano newyorchese citando fonti della forze dell'ordine ha svelato che la polizia di Las Vegas avrebbe ordinato a Cristiano Ronaldo di sottoporsi ad un esame del Dna. Una richiesta inviata dagli americani alle autorità giudiziarie italiane. In questo modo il test potrebbe essere paragonato alle tracce di Dna trovate sugli abiti di Kathryn Mayorga, la donna che ha accusato il calciatore di violenza sessuale. Sui vestiti indossati dall'ex modella nella serata della presunta violenza sarebbe stata evidenziata la presenza di tracce non appartenenti a lei, ma ad un altro soggetto.

Il caso delle accuse di violenza sessuale di Cristiano Ronaldo ai danni di Kathryn Mayorga

Dopo un periodo di silenzio dunque, si torna a parlare dell'inchiesta per le accuse di stupro a Cristiano Ronaldo da parte di Kathryn Mayorga. Una vicenda tutt'altro che chiara e che necessiterà di molto tempo per arrivare alla verità. Il calciatore, oltre a ribadire la totale estraneità ai fatti attraverso i suoi legali, si è detto tranquillo e fiducioso per il lavoro di inquirenti e magistrati. Smentita anche a più riprese l'esistenza di tantissimi documenti-prova, tirati fuori a più riprese anche dai tabloid tedeschi e in primis Der Spiegel. Tra questi anche i dettagli di un presunto accordo economico per pagare il silenzio della Mayorga, con due questionari che il team di legali avrebbe sottoposto all'attenzione del fenomeno portoghese. Un modo per preparare una strategia difensiva, in cui però sarebbero emerse delle contraddizioni. E a quanto pare le indiscrezioni potrebbero non essere finite.