La Juventus dovrà fare a meno di Cristiano Ronaldo contro lo Young Boys. E' questo il risultato della squalifica di un turno rimediata dall'attaccante portoghese per la rocambolesca espulsione rimediata nel match d'esordio dei bianconeri in Champions League a Valencia. Una situazione che rappresenta una vera e propria novità per il bomber che, numeri alla mano, non saltava un match della massima competizione continentale dal 2016, quando un infortunio lo mise fuori gioco.

Cristiano Ronaldo assenza pesante in Juventus-Young Boys

Cristiano Ronaldo non sarà in campo per squalifica in Juventus-Young Boys seconda sfida del gruppo H di Champions League. CR7 ha rimediato un solo turno di stop per la contestata espulsione in Valencia-Juve e potrà dunque tornare in campo nella prossima sfida continentale, ovvero quella contro la sua ex squadra Manchester United in programma il 23 ottobre prossimo all'Old Trafford. Un'assenza pesante per Massimiliano Allegri che nella conferenza stampa della vigilia ha parlato di un "turno di riposo" meritato per CR7 che potrà ricaricare le energie.

Cristiano Ronaldo non saltava un match di Champions League dal 2016

Quello che è certo è che Cristiano Ronaldo probabilmente avrebbe pagato per essere in campo in Juventus-Young Boys. Basti pensare che CR7 non salta una gara di Champions League dal 2016. L'ultima partita del massimo trofeo continentale in cui Ronaldo non è sceso in campo infatti è la semifinale d'andata del 2016 contro il Manchester City finita poi 0-0. Il portoghese si riscattò poi con la presenza sia al ritorno vinto 1-0 grazie ad un autogol di Fernando, e nella finale vinta sull'Atletico Madrid. Da allora 28 partite senza sosta con la maglia del Real Madrid, fino al confronto in casa del Valencia, il primo disputato con la maglia della Juventus in Champions League.