E adesso chi è la capra? Meglio, chi è ‘goat' (così si dice capra in inglese). Chi è ‘Greatest of all time' (il più grande di tutti i tempi)? Cristiano Ronaldo lancia ancora una volta la sfida a Lionel Messi: l'argentino è ancora a quota zero gol al Mondiale di Russia 2018, CR7 è giunto a 4 grazie alla rete segnata nel match contro il Marocco. Un colpo di testa perfetto scandito dalla torsione del busto e dalla scelta di tempo che sorprende i difensori avversari. Contro la Spagna il cinque volte Pallone d'Oro lusitano celebrò le proprie prodezze con un'esultanza particolare: accarezzò il mento, lasciò parlare il campo e poi che il mondo intero facesse il raffronto con quell'acronimo collegato all'immagine della Pulce.

Questa volta ha scelto un modo di festeggiare più sobrio: niente corsa, nessun balzo, nessuna posa scultorea e nemmeno messaggi subliminali. Questa volta ha esibito il pizzetto che ha fatto crescere perché lui sì che è goat, Greatest of all time. Del resto, basta dare un'occhiata alle statistiche per averne conferma: tripletta alla Spagna e una manciata di minuti per timbrare il cartellino in classifica marcatori anche contro il Marocco. Rete pesante, decisiva che il Portogallo difenderà strenuamente e a fatica per tutto il match. Rete numero 85 con la maglia della propria nazionale, ennesimo record: mai nessun calciatore in Europa era stato così prolifico con la casacca della propria selezione. Nemmeno una leggenda come Puskas e della grande Ungheria sono riusciti a resistere alla capacità della stella ‘blanca' d'infrangere primati.

Per adesso Cristiano Ronaldo, grazie alle quattro reti segnate, è anche il capocannoniere parziale nella classifica marcatori dei Mondiali. E chi dice che a 33 anni è iniziata la sua fase discendente, chi pensa che non possa più avere lo stesso rendimento letale di una volta viene smentito dal campo: come accaduto all'Europeo del 2016, ancora una volta CR7 sta compiendo una piccola, grande impresa per sé stesso e per il Portogallo che ha un piede e mezzo negli ottavi di finale.