Il c’eravamo tanto amati ormai è già un refrain. Florentino Perez e Cristiano Ronaldo hanno rotto da tempo, il portoghese in modo brusco pochi minuti dopo aver conquistato l’ennesima Champions League annunciò l’addio. Adesso c’è però da mettere il punto esclamativo alla vicenda. C’è chi sostiene che il futuro di CR7 è già scritto: giocherà con la Juventus, ma c’è anche chi sostiene che il presidentissimo abbia pareggiato l’offerta fatta dai bianconeri a CR7, 30 milioni netti a stagione (10 in più dello stipendio attuale, ma 10 in meno rispetto a Messi). Il quotidiano catalano ‘Sport’ invece sostiene che Florentino Perez abbia posto una condizione a Cristiano Ronaldo: ‘Può andare via, ma solo se si assume la responsabilità dell’addio”.

Non è una condizione di poco conto. Cristiano Ronaldo ha vinto 5 Champions League in carriera, 4 con il Real Madrid, con cui ha realizzato 450 gol in 438 partite. Numeri incredibili, numeri da leggenda di un giocatore leggendario, che ha messo tutto a verbale con la squadra più vincente di sempre. Il legame tra CR7 e il Real sarà per sempre unico e proprio per questo Perez non vuole assumersi la responsabilità dell’addio e pretende che il giocatore in caso di passaggio alla Juventus dica pubblicamente che vuole partire. Questo scrive ‘Sport’:

I rapporti tra CR7 e Perez sono tesissimi da mesi. L’attaccante crede che il club non lo ha difeso nella sua battaglia con il Fisco, che lo costringerà a pagare una multa molto salata, e così ha chiesto un pesante aumento dell’ingaggio mentre il Real, che aspetta un’offerta ufficiale della Juve, si è chiuso a riccio forte del recente rinnovo contrattuale a cifre già alte. La condizione che Florentino Perez pone a Cristiano Ronaldo è chiara: se vuole andare via lo dica pubblicamente e verrà lasciato libero di partire. Il presidente del club ‘blancos’ vuole infatti che lo stesso calciatore spiega i motivi del suo addio assumendosene per intero la responsabilità.