Cristiano Ronaldo ha vissuto una giornata intensissima. Il portoghese nella giornata di domenica è sbarcato a Torino, dove oggi ha prima effettuato le visite mediche, poi ha conosciuto il tecnico Allegri e i nuovi compagni di squadra, si sono viste le strette di mano e abbracci con Pjanic, Sturaro e Chiellini, il nuovo capitano, poi si è presentato ufficialmente a stampa e tifosi. L’ex del Real Madrid si è presentato con una frase sensazionale:“La Juve? La decisione è stata facile. Questo è uno dei migliori club del mondo”.

Poi CR7 ha detto chiaro e tondo che questo è grande passo in avanti nella sua carriera. Dopo Manchester United e Real Madrid c’è la Juve: “Mi hanno dato un’incredibile opportunità e sono onorato di essere qui. Questo per me è un grade passo avanti nella carriera. La Juventus è uno dei più grandi club al mondo”.

Ronaldo un paio di volte ha voluto ribadire un concetto e ha detto chiaro e tondo che lui è diverso da tanti altri grandi calciatori che, alla sua età, hanno scelto campionati più tranquilli per proseguire la carriera. Lui invece vuole ancora vincere e vuole farlo nel grande calcio europeo:

Io sono diverso dagli altri. Di solito i giocatori sentono di aver concluso la loro carriera a 33 anni. Io a questa età non mi sento assolutamente così.

Non poteva mancare una domanda sulla Champions League, il giardino di casa di Ronaldo che è stato negli ultimi anni un tempio maledetto per la Juventus:

So che tutte le squadre vogliono vincere la Champions, non è semplice ma c’è l’opportunità che il club la raggiunga. Lotteremo per tutti i trofei. La Champions è difficile da vincere, spero di poter aiutare la Juventus, che negli ultimi anni è arrivata molto vinca. Spero di portare fortuna.

Infine splendide parole anche per l’ex tecnico Carlo Ancelotti, che ora allena il Napoli: Non ho parlato con lui ultimamente, ma è stato bello lavorare con Ancelotti, lo porterò sempre nel mio cuore, mi ha aiutato molto come allenatore. Sarà bello incontrarlo”.