Non sembra essersi placata la veemenza di una parte del tifo della Juventus nei confronti di Andrea Agnelli. Questo particolare settore, che fa riferimento alla curva Sud, ha contestato il caro-biglietti nelle ultime settimane e questi gruppi hanno scioperato durante le partite fino allo scontro di venerdì sera tra curva Sud e curva Nord con insulti che andavano da un settore all'altro dello Stadium mentre la squadra di Massimiliano Allegri batteva l'Udinese. Una situazione davvero surreale che ha portato poi alla comunicazione dell'interruzione dello sciopero del tifo per la sfida contro l'Atletico Madrid comunicata su Facebook dai Drughi ma il malumore non è rientrato.

  • All'Allianz Stadium sono comparsi, infatti, nuovi striscioni contro il presidente bianconero:"Senza la nostra voce, il silenzio è atroce" si legge in uno; "Chiedi i Daspo alla polizia e alzi i prezzi per mandarci via" e "Nessuna Coppa dei campioni vale quanto il rispetto dei tuoi tifosi". Sono queste le scritte apparse sui cartelli appesi ai cancelli dell'impianto sportivo che minano un po' l'ambiente poche ore prima della gara che può valere una stagione.

La Sud revoca lo sciopero: contro l'Atletico sarà una bolgia

Nonostante la tregua annunciata dello sciopero del tifo per il big match contro l'Atletico, dunque, la tensione tra i Drughi e il club bianconero resta alta. Nel mirino degli ultras c'è sempre Andrea Agnelli, che viene accusato di aumentare i biglietti per cacciare le tifoserie organizzate dall'Allianz Stadium, e questo scontro a colpi di slogan contro il numero uno bianconero potrebbe continuare in maniera incessante anche nelle prossime settimane.

La curva Sud aveva minacciato uno sciopero del tifo per protesta contro il caro biglietti per la partita di ritorno degli ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid ma è arrivato il dietrofront che ha assicurato il sostegno dei gruppi che popolano la curva Scirea alla squadra di Allegri contro la squadra spagnola.