Lazio e Atalanta si sono affrontate mercoledì sera nella finale di Coppa Italia, a conquistare il trofeo è stata la squadra di Simone Inzaghi (2-0, gol di Milinkovic Savic e Correa nel finale) al termine di un match definito inedito, inatteso considerate le eliminazioni di tutte le big dell'attuale torneo (dalla Juventus fino alla Roma che sgomita per entrare in Champions). I bergamaschi avevano vinto solo una volta finora, all’inizio degli Anni Sessanta, e tornavano a giocarsi il titolo dopo 23 anni. Mentre i biancocelesti avevano disputato l’ultima finale due anni fa e si erano imposti nel 2013.

Chi sarebbe andato in Europa League se l’Atalanta avesse vinto la Coppa Italia

L’Atalanta sta vivendo la migliore stagione della sua storia. I nerazzurri sono al quarto posto, lottano per la Champions, e si erano qualificati per la finale di Coppa Italia. Con quattro punti nelle ultime due partite i nerazzurri giocheranno la Champions per la prima volta. Classifica alla mano, i nerazzurri potrebbero anche chiudere il campionato al settimo posto, ma ci vorrebbe un’incredibile combinazione di risultati. Più facile invece pensare che l’Atalanta se non si qualificherà per la Champions chiuderà al quinto o al sesto posto, dunque sarà certa almeno di giocare in Europa League. Anche se la sesta posizione non garantisce al momento la qualificazione diretta. L’Atalanta poteva essere sicura invece di giocare almeno l’Europa League vincendo la Coppa Italia. Se così fosse stato e ipotizzando la squadra di Gasperini sesta in classifica, la settima avrebbe disputato i preliminari.

Cosa può succedere in classifica

Guardando la classifica attuale, cioè quella dopo la 36a giornata, sarebbe cambiato poco in chiave l’Europa League anche in caso di vittoria dell’Atalanta nella finale di Coppa Italia. Perché Inter e Atalanta allo stato dei fatti sono in Champions, Milan e Roma già in Europa League, Torino ai preliminari e Lazio completamente fuori.

Inter (3° posto, 66 punti)
Atalanta (4° posto, 65 punti)
Milan (5° posto, 62 punti)
Roma (6° posto, 62 punti)
Torino (7° posto, 60 punti)

Chi va in Europa League ora che la Lazio ha conquistato la Coppa Italia

La Lazio occupa l’ottava posizione e la strada più semplice per giocare l’Europa League, ancora una volta, era conquistare la Coppa Italia. Vincendola Immobile e soci hanno ottenuto un trofeo e pure un posto al sole. Perché chi vince la coppa nazionale ottiene la qualificazione diretta all’Europa League. In questo caso cambiano le cose anche per chi arriverà quinto e sesto (sempre che i biancocelesti, attualmente ottavi, non chiudano tra le prime sei). Con la Lazio direttamente in Europa League ad accompagnarla sarebbe la quinta classificata (Milan per adesso), mentre la sesta (in questo momento la Roma) disputerebbe i preliminari, fuori completamente invece la settima (il Torino).

Cosa può succedere in classifica

La Lazio che ha alzato il trofeo nella notte di Roma ha sparigliato i piani delle squadre che la precedono in classifica impedendo alla settima in graduatoria di giocare l’Europa League e costringendo la sesta a disputare i preliminari.

Inter (3° posto, 66 punti)
Atalanta (4° posto, 65 punti)
Milan (5° posto, 62 punti)
Roma (6° posto, 62 punti)
Torino (7° posto, 60 punti)