Tra i titolari della nazionale di Deschamps c’era un nome che colpiva e stupiva quelli che non masticano calcio tutti i giorni quello di Benjamin Pavard. Chi è costui? La domanda se la sono posta tutti quelle che hanno seguito i match della Francia. Adesso il signor nessuno si è preso un posto nella storia del Mondiale e lo ha fatto in modo meraviglioso segnando uno dei gol più belli di Russia 2018.

Nel segno di Thuram. I Mondiali sono fatti anche di corsi e ricorsi storici. Era dal 1998 che un difensore francese non segnava un gol in un match della Coppa del Mondo. L’ultimo lo aveva realizzato Lilian Thuram, elegantissimo ex di Parma e Juventus, che realizzò una doppietta alla Croazia, era la semifinale e anche in quel momento ‘Les Bleus’ erano in svantaggio. Un gol pesantissimo quello alla Seleccion, che ha permesso a Benjamin Pavard di farsi conoscere in tutto il mondo.

Chi è Benjamin Pavard. Classe 1996, cresciuto nel Lille, dopo una sola stagione in prima squadra decide di andare via, accetta l’offerta dello Stoccarda e passa in Bundesliga. Ha disputato due buoni campionati, ma la nazionale non la sognava nemmeno sette mesi fa. Quando arrivò la prima chiamata di Deschamps non rispose alla telefonata, stava seguendo un corso di tedesco. Trovò un sacco di messaggi quando terminò la lezione, scoprì la notizia e poi scoppiò a piangere chiacchierando con i genitori. Deschamps da quel giorno lo ha sempre convocato, ma lui fino all’ultimo non era così convinto di essere in Russia e invece da protagonista sta giocando i Mondiali.

Quanto vale Pavard. Il terzino in tempi non sospetti ha fatto capire di voler lasciare lo Stoccarda: “Vorrei giocare in Champions, non so se rimarrò in Germania, dopo il Mondiale valuteremo io e il mio agente”. E l’addio pare certo, forse conviene pure allo Stoccarda. Perché il calciatore preso per 5 milioni ne valeva già 30 prima del Mondiale e questo gol fa aumentare le sue quotazioni. Di sicuro hanno pensato a lui Napoli e Bayern, probabilmente adesso le pretendenti aumenteranno.