364 CONDIVISIONI
Il Calcio fa bene alle ossa
12 Dicembre 2015
08:36

Champions League 2012, la favola dell’APOEL Nicosia

Grazie alla vittoria del Lione, il Gent passa agli ottavi. Proprio i francesi tre anni fa hanno assistito, nella parte degli sconfitti, al sogno dell’APOEL, prima squadra cipriota nei quarti di Champions League. Per il “calcio fa bene alle ossa” ricordiamo quell’impresa.
364 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Il Calcio fa bene alle ossa

A Mosfiloti, Philippos Stavrou ha raccolto 10 mila fotografie e 700 poster per creare la Casa di Platini. Metà museo e metà ristorante, l'iniziativa dell'eccentrico cipriota si illumina di una luce diversa dal 2009 quando Le Roi, da presidente dell'Uefa, cambia il format dei turni preliminari per consentire a più squadre di campionati minori di entrare sul palcoscenico più ambito. Così, nel 2009 l'APOEL Nicosia si qualifica per la fase a gironi. Riesce a pareggiare in casa del Chelsea e dell'Atletico Madrid, ma chiude ultima nel suo gruppo. Con i soldi garantiti dall'Uefa, però, il tecnico Jovanovic rinforza la squadra. Tre anni dopo, sarà tutta un'altra storia.

Jovanovic, il grande condottiero – Ivan Jovanovic è molto più di un allenatore all'APOEL. Il presidente Fivos Erotokritou, infatti, non ha mai nascosto di capire pochissimo di calcio e delle sue sfumature tattiche, perciò lascia al tecnico il pieno controllo delle scelte di mercato. Preferisce dedicarsi all'innovazione fuori dal campo: ha aperto uno shop online del club, con richieste che arrivano perfino dal Ghana e dal Canada. Ex giocatore del Rad Belgrado, strappa un accordo con i genitori da ragazzo: se mantiene il massimo dei voti a scuola, può continuare col calcio. Nel 1988 viene squalificato per la rissa scoppiata alla fine del match di Intertoto in Germania Est, sul campo del Carl Zeiss Jena. Jovanovic non c'è nemmeno, è stato sostituito a dieci minuti dalla fine, ma in quanto capitano della squadra l'Uefa lo considera comunque responsabile e lo sospende per due anni dalle coppe europee. La squalifica fa saltare il suo trasferimento al Metz, e Jovanovic si ritrova in Grecia, all'Iraklis, che in quegli anni partecipa tre volte alla Coppa Uefa. Jovanovic non può giocare nelle prime due occasioni, ma alla terza, nel 1996-97, sì. L'Iraklis perderà al secondo turno di qualificazione. Contro chi? Contro l'APOEL, naturalmente. Ne diventa allenatore per la prima volta nel 2003 e vince il titolo alla prima stagione. Alla seconda, i tifosi gli si rivoltano contro e il 5 marzo viene esonerato dopo la prima sconfitta del campionato. Tornerà nel gennaio 2008 e trasforma l'APOEL nella seconda squadra di Cipro a raggiungere la fase a gironi di Champions League. “Non sentiamo la pressione” dice, “sentiamo la motivazione. Abbiamo un grande cuore e giocatori che lavorano duro con un forte desiderio di ottenere qualcosa di importante”.

La squadra – L'Athletikos Podosferikos Omilos Ellinon Lefkosias nasce nel 1926 come espressione della comunità greca di Cipro. Non a caso, sceglie come colori sociali il blu, che simboleggia la Grecia, e il giallo bizantino (anche se la principale tifoseria organizzata, il PAN.SY.FI. ha adottato l'arancione come colore simbolo dal 1992. Ha simpatie di destra, e nel 1948 la dirigenza contravviene allo statuto e spedisce un telegramma alla Hellenic Amateur Athletic Association (SEGAS), in occasione dell'annuale Panhellenic Track and Field Competition, con un evidente contenuto politico di appoggio alla destra greca. Una parte degli associati si oppone, lascia il club e fonda l'Omonia. Vanta 16 presenze in Coppa Uefa/Europa League, 10 in Coppa delle Coppe e 14 tra Coppa dei Campioni e Champions League. Tante le sconfitte, clamoroso il 16-1 subito dallo Sporting Lisbona nella Coppa delle Coppe 1963. Ma la gioia per la favola del 2012 riscatta tutto.

La fase a gironi – Come ogni favola, inizia con un ostacolo da superare. L'APOEL perde 1-0 l'andata del playoff a Cracovia, contro il Wisla. Ma al ritorno ribalta il risultato e vince 3-1 con doppietta di Ailton, uno dei sei brasiliani in squadra. “Quella vittoria ha dimostrato che siamo una squadra di giocatori con personalità forti, disciplinati e con grande fiducia” commenta il capitano Charalambides, entrato all'APOEL quando aveva otto anni, record-man di presenze in Europa per la sua squadra del cuore (80 partite giocate). È un'altra rimonta a dare il tono di quel che sarà. Dallo 0-1, l'APOEL completa uno storico 2-1 sullo Zenit di San Pietroburgo con i gol, ancora tutti brasiliani, di Manduca e Ailton: è la prima vittoria di sempre dei ciprioti nella fase a gironi di Champions. I pareggi in trasferta contro Porto e Shakhtar (con gol decisivo a Donetsk del centrocampista macedone Ivan Trickovski, fondamentale negli schemi offensivi di Jovanovic) proiettano l'APOEL in testa alla vigilia della sfida interna contro i Dragões. Ailton apre le marcature su rigore, e sempre dal dischetto Hulk pareggia all'89'. Il sogno sembra destinato a infrangersi, ma Charalambides ha idee diverse. Il suo cross di prima, all'ultimo minuto, trova Gustavo pronto a sfruttare la grande occasione. “E' stato il mio gol più importante” ha spiegato, “perché ci ha fatto capire che avremmo potuto raggiungere addirittura gli ottavi”. Un obiettivo centrato col più dolce dei pareggi per 0-0, al GSP Stadium contro lo Zenit. “Penso che l'APOEL si sia conquistato il rispetto dei grandi club” commenta Manduca. “A questo punto, tutto può succedere”.

Gli ottavi – La sfida di andata degli ottavi avrebbe fatto cambiare idea e convinzioni a molte squadre. L'Olympique Lione tira 15 volte in porta in 90′, ma segna solo con Lacazette al 58′. "Nel primo tempo ho avuto una buona occasione e ho cercato di piazzare il tiro” commenta. “Il gol è arrivato al mio secondo o terzo tentativo. Ho scelto di tirare di potenza: per fortuna la palla è stata deviata e ha scavalcato il portiere”. I francesi, che hanno sempre subito reti in 10 delle ultime 11 partite giocate, lasciano ai ciprioti una sola conclusione, all'88', ma Lloris sfodera un grande intervento sul tentativo di Manduca. È proprio il brasiliano, al ritorno, a cancellare lo svantaggio dopo soli 9 minuti. Charalambides va via sulla destra, elude l'intervento di due difensori e crossa basso sul secondo palo: Manduca è pronto e il pubblico, che dietro la porta dell'OM espone lo striscione “Provate il terrore di Nicosia”, fa festa. Sempre a secco nelle precedenti gare contro avversari francesi, l'APOEL si carica. Manduca prima crossa per Solari, che non arriva, poi tira su Lloris, servito dall'assist di Sousa, che nella ripresa perfora due volte la difesa francese ma i suoi cross non trovano compagni. Nel finale, Chiotis si distende in tuffo sul colpo di testa di Lisandro e all'88' Aílton calcia troppo debolmente su Lloris invece di servire lo smarcato Nuno Morais. Si va ai supplementari. Le punizioni di Kallstrom diventano l'arma migliore del Lione ma l'APOEL, nonostante il doppio giallo a Manduca, resiste fino ai calci di rigore. L'allenatore dei portieri, Goran Gumic, ha studiato ogni penalty battuto dal Lione nei tre anni precedenti. Chiotis ha assorbito tutto: solo Kallstrom, al primo rigore, lo spiazza. Il portiere ipnotizza Lacazette e Bastos e spinge l'APOEL ai bordi dell'infinito, alla sfida contro il Real Madrid. Non ci può essere partita: il meno pagato nella rosa merengue guadagna di più del più “ricco” fra i ciprioti, e tutta la rosa dell'APOEL non vale il cartellino di Cristiano Ronaldo.

La lezione – Ma la lezione, l'esempio rimane. “Abbiamo dimostrato a tutti che siamo una squadra capace di attaccare e difendere con la stessa compattezza” spiega Jovanovic prima dei quarti. “In tutte le nostre partite, esclusa l'ultima del girone, abbiamo corso 6 km in più dei nostri avversari”. L'APOEL ha squadernato un'anima, uno spirito che rinforza il soprannome della squadra, Thrylos, leggenda. Ha dimostrato, commenta l'allora presidente della federazione cipriota Costas Koutsokoumnis, “che il successo può arrivare anche con un budget limitato. Non sempre, le vittorie dipendono da quanti soldi hai da spendere”.

364 CONDIVISIONI
Il Calcio fa bene alle ossa
17 contenuti su questa storia
Euro 1976: l'artista Panenka cambia la storia
Euro 1976: l'artista Panenka cambia la storia
Risolto il giallo del calcio: il gol di Hurst nel 1966 era valido!
Risolto il giallo del calcio: il gol di Hurst nel 1966 era valido!
Tommy Ross e la tripletta più veloce del mondo
Tommy Ross e la tripletta più veloce del mondo
calendario
gironi
marcatori
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Gruppo A
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Jan Breydelstadion
Club Brugge
1 - 1
Paris Saint-Germain
Etihad Stadium
Manchester City
6 - 3
RB Lipsia
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
Parc des Princes
Paris Saint-Germain
2 - 0
Manchester City
Red Bull Arena
RB Lipsia
1 - 2
Club Brugge
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 18:45
Jan Breydelstadion
Club Brugge
1 - 5
Manchester City
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Parc des Princes
Paris Saint-Germain
3 - 2
RB Lipsia
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
Etihad Stadium
Manchester City
-
Club Brugge
Red Bull Arena
RB Lipsia
-
Paris Saint-Germain
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Jan Breydelstadion
Club Brugge
-
RB Lipsia
Etihad Stadium
Manchester City
-
Paris Saint-Germain
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 18:45
Parc des Princes
Paris Saint-Germain
-
Club Brugge
Red Bull Arena
RB Lipsia
-
Manchester City
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Wanda Metropolitano
Atlético Madrid
0 - 0
Porto
Anfield
Liverpool
3 - 2
Milan
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Milan
1 - 2
Atlético Madrid
Estádio do Dragão
Porto
1 - 5
Liverpool
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Wanda Metropolitano
Atlético Madrid
2 - 3
Liverpool
Estádio do Dragão
Porto
1 - 0
Milan
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 18:45
Giuseppe Meazza
Milan
-
Porto
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
Anfield
Liverpool
-
Atlético Madrid
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Wanda Metropolitano
Atlético Madrid
-
Milan
Anfield
Liverpool
-
Porto
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Milan
-
Liverpool
Estádio do Dragão
Porto
-
Atlético Madrid
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 18:45
Vodafone Park
Besiktas
1 - 2
Borussia Dortmund
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Estádio José Alvalade
Sporting Lisbona
1 - 5
Ajax
martedì 28 Settembre 2021 - ore 18:45
Johan Cruijff Arena
Ajax
2 - 0
Besiktas
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
SIGNAL IDUNA PARK
Borussia Dortmund
1 - 0
Sporting Lisbona
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 18:45
Vodafone Park
Besiktas
1 - 4
Sporting Lisbona
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Johan Cruijff Arena
Ajax
4 - 0
Borussia Dortmund
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
SIGNAL IDUNA PARK
Borussia Dortmund
-
Ajax
Estádio José Alvalade
Sporting Lisbona
-
Besiktas
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 18:45
Vodafone Park
Besiktas
-
Ajax
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Estádio José Alvalade
Sporting Lisbona
-
Borussia Dortmund
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 21:00
Johan Cruijff Arena
Ajax
-
Sporting Lisbona
SIGNAL IDUNA PARK
Borussia Dortmund
-
Besiktas
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 18:45
Bolshaya Sportivnaya Arena
Sheriff Tiraspol
2 - 0
Shakhtar Donetsk
mercoledì 15 Settembre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Inter
0 - 1
Real Madrid
martedì 28 Settembre 2021 - ore 18:45
Kiev Olympic Stadium
Shakhtar Donetsk
0 - 0
Inter
martedì 28 Settembre 2021 - ore 21:00
Santiago Bernabéu
Real Madrid
1 - 2
Sheriff Tiraspol
martedì 19 Ottobre 2021 - ore 21:00
Giuseppe Meazza
Inter
3 - 1
Sheriff Tiraspol
Kiev Olympic Stadium
Shakhtar Donetsk
0 - 5
Real Madrid
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 18:45
Santiago Bernabéu
Real Madrid
-
Shakhtar Donetsk
mercoledì 03 Novembre 2021 - ore 21:00
Bolshaya Sportivnaya Arena
Sheriff Tiraspol
-
Inter
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 18:45
Giuseppe Meazza
Inter
-
Shakhtar Donetsk
mercoledì 24 Novembre 2021 - ore 21:00
Bolshaya Sportivnaya Arena
Sheriff Tiraspol
-
Real Madrid
martedì 07 Dicembre 2021 - ore 21:00
Santiago Bernabéu
Real Madrid
-
Inter
Metalist Stadium
Shakhtar Donetsk
-
Sheriff Tiraspol
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Camp Nou
Barcellona
0 - 3
Bayern Monaco
Kiev Olympic Stadium
Dinamo Kiev
0 - 0
Benfica
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Allianz Arena
Bayern Monaco
5 - 0
Dinamo Kiev
Estádio da Luz
Benfica
3 - 0
Barcellona
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 18:45
Camp Nou
Barcellona
1 - 0
Dinamo Kiev
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Estádio da Luz
Benfica
0 - 4
Bayern Monaco
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Allianz Arena
Bayern Monaco
-
Benfica
Kiev Olympic Stadium
Dinamo Kiev
-
Barcellona
martedì 23 Novembre 2021 - ore 18:45
Kiev Olympic Stadium
Dinamo Kiev
-
Bayern Monaco
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Camp Nou
Barcellona
-
Benfica
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 21:00
Allianz Arena
Bayern Monaco
-
Barcellona
Estádio da Luz
Benfica
-
Dinamo Kiev
martedì 14 Settembre 2021 - ore 18:45
Wankdorf
Young Boys
2 - 1
Manchester United
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Estadio de la Cerámica
Villarreal
2 - 2
Atalanta
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 18:45
Gewiss Stadium
Atalanta
1 - 0
Young Boys
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Old Trafford
Manchester United
2 - 1
Villarreal
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Old Trafford
Manchester United
3 - 2
Atalanta
Wankdorf
Young Boys
1 - 4
Villarreal
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Gewiss Stadium
Atalanta
-
Manchester United
Estadio de la Cerámica
Villarreal
-
Young Boys
martedì 23 Novembre 2021 - ore 18:45
Estadio de la Cerámica
Villarreal
-
Manchester United
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Wankdorf
Young Boys
-
Atalanta
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 21:00
Gewiss Stadium
Atalanta
-
Villarreal
Old Trafford
Manchester United
-
Young Boys
martedì 14 Settembre 2021 - ore 18:45
Ramón Sánchez-Pizjuán
Siviglia
1 - 1
Salisburgo
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Stade Pierre-Mauroy
Lille
0 - 0
Wolfsburg
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Red Bull Arena Salzburg
Salisburgo
2 - 1
Lille
Volkswagen Arena
Wolfsburg
1 - 1
Siviglia
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 18:45
Red Bull Arena Salzburg
Salisburgo
3 - 1
Wolfsburg
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Stade Pierre-Mauroy
Lille
0 - 0
Siviglia
martedì 02 Novembre 2021 - ore 18:45
Volkswagen Arena
Wolfsburg
-
Salisburgo
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Ramón Sánchez-Pizjuán
Siviglia
-
Lille
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Stade Pierre-Mauroy
Lille
-
Salisburgo
Ramón Sánchez-Pizjuán
Siviglia
-
Wolfsburg
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 21:00
Red Bull Arena Salzburg
Salisburgo
-
Siviglia
Volkswagen Arena
Wolfsburg
-
Lille
martedì 14 Settembre 2021 - ore 21:00
Stamford Bridge
Chelsea
1 - 0
Zenit
Eleda Stadion
Malmoe
0 - 3
Juventus
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 18:45
Saint Petersburg Stadium
Zenit
4 - 0
Malmoe
mercoledì 29 Settembre 2021 - ore 21:00
Allianz Stadium
Juventus
1 - 0
Chelsea
mercoledì 20 Ottobre 2021 - ore 21:00
Stamford Bridge
Chelsea
4 - 0
Malmoe
Saint Petersburg Stadium
Zenit
0 - 1
Juventus
martedì 02 Novembre 2021 - ore 18:45
Eleda Stadion
Malmoe
-
Chelsea
martedì 02 Novembre 2021 - ore 21:00
Allianz Stadium
Juventus
-
Zenit
martedì 23 Novembre 2021 - ore 21:00
Stamford Bridge
Chelsea
-
Juventus
Eleda Stadion
Malmoe
-
Zenit
mercoledì 08 Dicembre 2021 - ore 18:45
Allianz Stadium
Juventus
-
Malmoe
Saint Petersburg Stadium
Zenit
-
Chelsea
Gruppo A
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Gruppo A
V
P
S
Pti
1
Paris Saint-Germain
2
1
0
7
2
Manchester City
2
0
1
6
3
Club Brugge
1
1
1
4
4
RB Lipsia
0
0
3
0
Gruppo B
V
P
S
Pti
1
Liverpool
3
0
0
9
2
Atlético Madrid
1
1
1
4
3
Porto
1
1
1
4
4
Milan
0
0
3
0
Gruppo C
V
P
S
Pti
1
Ajax
3
0
0
9
2
Borussia Dortmund
2
0
1
6
3
Sporting Lisbona
1
0
2
3
4
Besiktas
0
0
3
0
Gruppo D
V
P
S
Pti
1
Real Madrid
2
0
1
6
2
Sheriff Tiraspol
2
0
1
6
3
Inter
1
1
1
4
4
Shakhtar Donetsk
0
1
2
1
Gruppo E
V
P
S
Pti
1
Bayern Monaco
3
0
0
9
2
Benfica
1
1
1
4
3
Barcellona
1
0
2
3
4
Dinamo Kiev
0
1
2
1
Gruppo F
V
P
S
Pti
1
Manchester United
2
0
1
6
2
Villarreal
1
1
1
4
3
Atalanta
1
1
1
4
4
Young Boys
1
0
2
3
Gruppo G
V
P
S
Pti
1
Salisburgo
2
1
0
7
2
Siviglia
0
3
0
3
3
Lille
0
2
1
2
4
Wolfsburg
0
2
1
2
Gruppo H
V
P
S
Pti
1
Juventus
3
0
0
9
2
Chelsea
2
0
1
6
3
Zenit
1
0
2
3
4
Malmoe
0
0
3
0
6
Haller (Ajax)
5
Lewandowski (Bayern Monaco)
Salah (Liverpool)
4
Nkunku (Lipsia)
3
Ronaldo (Manchester United)
Sané (Bayern Monaco)
Adeyemi (Salisburgo)
Griezmann (Atlético Madrid)
Messi (Paris Saint-Germain)
Vanaken (Bruges)
Mahrez (Manchester City)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni