In attesa delle ultime due partite degli ottavi di finale, la Champions League ha incantato l'Europa intera con lo show della Juventus e la larga vittoria del Manchester City. Alle parole di Massimiliano Allegri, ha così risposto Pep Guardiola che nonostante la goleada non ha voluto sentir parlare di City favorito e ha commentato la straordinaria prestazione della formazione bianconera: "Avete visto cosa è riuscito a fare Cristiano Ronaldo? – ha chiesto ai giornalisti il tecnico catalano – È vero, io ho vinto due Champions League ma ne ho anche perse sette".

Per Guardiola la candidata numero uno per il trionfo finale sarebbe dunque proprio la Juventus: "Hanno preso Cristiano Ronaldo per vincere la Champions League, dopo che sono già arrivati in finale due volte senza riuscire a trionfare. Ora hanno CR7. Ieri il portoghese aveva tutta la pressione sulle spalle e ha segnato tre gol portando la sua squadra ai quarti di finale. Questi sono i tipi di giocatore e di squadre che dovremo affrontare più avanti per provare a vincere la coppa. La Champions League è dura, ma ci proveremo".

I giovani di Pep Guardiola

Dopo aver dichiarato nei giorni scorsi che la sua squadra è "dieci anni indietro rispetto al Barcellona", il tecnico catalano ha anche spiegato il senso delle sue parole: "Quando ho detto che siamo una squadra di adolescenti, non ho detto che non avremo intenzione di combattere – ha aggiunto – Il miglior successo nella storia del club è una semifinale. Niente rispetto al Real Madrid con 13 vittorie o rispetto ad altre come Barcellona, Liverpool e Juventus. I miei giocatori sono giovani, ma hanno pazienza, fai di vincere e non si spaventano. Il primo obiettivo è quello di cercare di ottenere per la seconda volta nella nostra storia una semifinale della Champions League".