"Il Napoli è superiore al Psg, al San Paolo sarà anche peggio che a Parigi". Le parole di Angel Di Maria destano scalpore in Francia e quasi stenti a crederci che le abbia pronunciate. Tutto vero, invece, non c'è bisogno di farsi dare un pizzicotto sulla guancia. Il ‘fideo', che ha da pochi giorni rinnovato il proprio contratto con il club transalpino, ha lasciato interdetti gli interlocutori quando – durante la conferenza stampa della gara di campionato con il Lille – s'è lasciato sfuggire quella frase.

Che lo abbia fatto solo per pre-tattica? Possibile. Che il suo sia solo un tentativo di spostare la pressione sui partenopei? Possibile anche questo. Che abbia messo le mani avanti nel timore di un flop nella prossima gara di Champions? Sì, può darsi. Fatto sta che da un calciatore con uno stipendio di 10 milioni a stagione, consapevole delle proprie forze e del gruppo, ci si attende accenti differenti.

Nel campionato francese le cose stanno andando molto bene – ha ammesso Di Maria, autore del 2-2 al 92° che evitò la disfatta – ma in Europa sappiamo che tutto è più difficile. Abbiamo ancora tre partite molto impegnative nel girone. Se daremo il massimo e andremo in campo da squadra allora avremo ottime opportunità per qualificarci ma Napoli e Liverpool sono squadre superiori e difficili da affrontare, soprattutto in trasferta.

La classifica di Champions del Girone C dove è inserito il Napoli con Psg, Liverpool e Stella Rossa
in foto: La classifica di Champions del Girone C dove è inserito il Napoli con Psg, Liverpool e Stella Rossa

Ecco, adesso immaginate di essere il presidente del Psg che in questi anni ha investito milioni per avere Neymar e Mbappé, Cavani, lo stesso Di Maria e un ‘vecchio' marpione come Gigi Buffon. Come dovrebbe reagire dinanzi a concetti del genere? Ha comprato i migliori calciatori che sono sul mercato, conferisce loro ingaggi da favola ma in Coppa – il più grande cruccio – non supera lo sbarramento degli ottavi. Anzi, in questa edizione c'è il serio rischio che retroceda in Europa League. Basta dare un'occhiata alla classifica che vede il Psg terzo a 4 punti alle spalle di Napoli (5) e Liverpool (6) avendo raccolto un solo punto nelle ultime 2 partite (il 2-2 al 92° coi partenopei).