Il caso che sta agitando le notti di Cristiano Ronaldo, relativo al presunto stupro nei confronti di Kathryn Mayorga, si arricchisce di una nuova e importante testimonianza. Dopo le dichiarazioni dell'avvocato della donna, Leslie Mark Stovall, che aveva rivelato al "Der Spiegel" lo smarrimento della testimonianza, del vestito e della biancheria intima che la Mayorga aveva rilasciato e indossato in quella sera del giugno 2009, nelle ultime ore sono invece arrivate le parole di un portavoce della polizia di Las Vegas.

"Le prove non sono scomparse. Sono ancora le stesse che sono state raccolte nel 2009 e sono ancora in nostro possesso – queste le parole di Jacinto Rivera, riprese dal quotidiano online portoghese ‘Observador' – Cristiano Ronaldo è fuori dal paese e ad un certo punto dovremo ascoltarlo, ma non sappiamo ancora quando. Ogni volta che indaghiamo, come stiamo facendo in questo caso, dobbiamo ovviamente interrogare la persona che è accusata di aver commesso il crimine".

L’avvocato Leslie Mark Stovall
in foto: L’avvocato Leslie Mark Stovall

Il coinvolgimento delle vecchie fidanzate

Di fronte all'impossibilità del giocatore della Juventus di raggiungere gli States, il media lusitano ha anche avanzato l'ipotesi di un interrogatorio in video conferenza: procedura che potrebbe essere presa in considerazione, dato che al momento Cristiano Ronaldo figura solo come persona interessata alle indagini e non come imputato. Dopo le dichiarazioni arrivate da Las Vegas, la sensazione è che il caso possa ancora regalare clamorosi colpi di scena nelle prossime ore.

L'avvocato di Kathryn Mayorga è infatti intenzionato ad andare avanti seguendo qualsiasi pista. Una di queste potrebbe essere quella dell'interrogatorio di alcune ex fidanzate di CR7 (Irina Shayk, Paris Hilton e Kim Kardashian) per parlare del comportamento dell'attaccante portoghese: "Le vecchie fidanzate possono essere molto illuminanti sulla condotta precedente. Voglio parlare con qualsiasi ragazza che lo conosce intimamente. Questo aiuterà a costruire un'immagine del comportamento di Ronaldo, che potrebbe essere di vitale importanza per il nostro caso ".