218 CONDIVISIONI
12 Giugno 2014
20:17

Brasile-Croazia diretta live Mondiali 2014 (FOTO)

Brasile-Croazia 3-1 (10′ autogol di Marcelo, 28′ 70′ Neymar, 92′ Oscar)
A cura di Marco Beltrami
218 CONDIVISIONI

Il Brasile non sbaglia nell'esordio mondiale e archivia la pratica Croazia con il punteggio di 3 a 1. Soffrono e non poco i verdeoro sotto a causa dell'autorete di Marcelo. A rimettere il match in parità ci pensa Neymar che nella ripresa firma il bis realizzando un rigore inesistente. Nel finale è arrivato il tris grazie a Oscar che di punta ha chiuso i giochi. I verdeoro si portano momentaneamente in vetta al Gruppo A, in attesa dell'altra sfida di domani tra Messico e Camerun. La cronaca:

FISCHIO FINALE: Brasile-Croazia 3-1 (10′ autogol di Marcelo, 28′ 70′ Neymar, 92′ Oscar)

47′ – GOL DI OSCAR! Grande giocata di Oscar che dopo una grande ripartenza con una conclusione di punta batte Pletikosa e firma il 3 a 1

46′ – la Croazia ci prova ancora! Perisic dalla distanza trova la gran risposta di Julio Cesar

42′ – ammonito Luiz Gustavo per un fallo a centrocampo su Modric. Esce dal campo Neymar che lascia il posto a Ramires

40′ – Modric ci prova dalla distanza e Julio Cesar è costretto ad allungarsi per deviare in corner

39′ – ancora Croazia pericolosa sugli sviluppi di un corner dopo una sponda di Corluka che attraversa tutta l'area

37′ – brivido per il Brasile: fallo di Olic su Julio Cesar con il pallone che finisce in rete dopo una conclusione a gioco fermo di Rebic

35′ – sugli sviluppi di un corner Fred prova ad allungare di testa verso il centro dell'area ma viene chiuso in corner, anche se l'arbitro non vede la deviazione e assegna rimessa dal fondo

32′ – Kovac si gioca la carte Rebic: l'attaccante prende il posto di Jelavic

30′ – occasione per David Luiz che di testa spedisce il pallone fuori da ottima posizione, anticipando Neymar

26′ – rischio autogol per David Luiz che con una deviazione in tuffo per poco non beffa Julio Cesar spedendo il pallone in corner

25′ – GOL DI NEYMAR! La stella brasiliana non fallisce dal dischetto nonostante la deviazione di Pletikosa

24′ – calcio di rigore per il Brasile! Rigore a dir poco dubbio per un fallo di Lovren su Fred. Le immagini scagionano il difensore con il centravanti che ha lavorato d'astuzia

23′ – secondo cambio per il Brasile che inserisce Bernard per Hulk protagonista di una prova incolore

21′ – Dani Alves ci prova direttamente su calcio di punizione: pallone alto ma non di molto

20′ – Corluka abbatte letteralmente Neymar al limite dopo una velocissima ripartenza del brasiliano su una palla persa dal centrocampo biancorosso. Giallo per il difensore

17′ – Felipao risponde inserendo l'altro "italiano" Hernanes al posto di Paulinho. Il tecnico vuole più lucidità dalla metà campo in su

15′ – esce l'interista Kovacic protagonista di una partita non esaltante: in campo il duttile Brozovic

14′ – ancora Olic tornato a spingere in corsia crossa rasoterra per Jelavic nuovamente anticipato

11′ – proteste della Croazia per un fallo non sanzionato su Olic lanciato verso la porta avversaria sulla sinistra. Contatto sospetto con Dani Alves, assolutamente involontario

9′ – finalmente si rivede la Croazia con una bella azione palla a terra: Olic dalla sinistra prova a crossare per Jelavic anticipato da David Luiz. Subito dopo azione insistita di Modric che serve Perisic che calcia altissimo

5′ – i brasiliani spingono sulla destra con Oscar che costringe il genoano Vrsaljko al fallo. Buona punizione per Neymar che mette a centro area dove svetta Corluka

3′ – ritmi molto blandi in avvio anche se il copione non sembra essere cambiato. Brasile a far gioco e Croazia che prova a sfruttare le ripartenze

INIZIA IL SECONDO TEMPO!

Le due squadre tornano in campo senza cambi, tutto pronto per la ripresa

Fine primo tempo: Brasile-Croazia 1-1 (10′ autogol di Marcelo, 28′ Neymar)

44′ – Olic perde un pallone sanguinoso e Neymar prova ad approfittarne incuneandosi in area. Provvidenziale la chiusura della difesa croata

39′ – ritmi calati in campo. Il Brasile fa la partita, e la Croazia non riesce a fruttare le ripartenze. Rakitic abbatte Neymar al limite dell'area: pericolosa punizione per la Seleçao. Per la prima volta l'arbitro usa la bomboletta spray per evitare che la barriera si sposti. Batte lo stesso Neymar e pallone sulla barriera

FINE PRIMO TEMPO: Brasile-Croazia 1-1 (10′ autogol di Marcelo, 28′ Neymar)

36′ – la Croazia si chiude bene e il Brasile si affida alle giocate dei suoi funamboli: azione di Oscar che mette un bel pallone al centro per Paulinho anticipato dai centrali croati

28′ – GOL DI NEYMAR! Il pareggio del Brasile non poteva che essere firmato dalla stella del Barcellona che con un tiro precisissimo buca Pletikosa dalla distanza. Gran merito del gol va ad Oscar che aveva recuperato un bel pallone in mezzo al campo

28′ – Croazia pericolosa con Jelavic che con uno stacco imperioso impensierisce ancora Julio Cesar

26′ – gli animi si riscaldano. Follia di Neymar che rifila una gomitata a Jelavic! Ammonita la stella del Barcellona e piccolo capannello intorno all'arbitro.

24′ – Perisic finisce ko dopo una gomitata involontaria di Paulinho. Il giocatore croato riesce comunque a continuare la partita senza problemi

21′ – occasionissima Brasile! Neymar se ne va sul fondo crossa al centro e Srna salva praticamente un gol già fatto. Sugli sviluppi dell'azione ci prova Oscar che trova la gran risposta di Pletikosa

20′ – Paulinho pericoloso! Conclusione del centrocampista dopo un bello inserimento sulla destra che trova l'attenta risposta di Pletikosa

18′ – è la fascia sinistra il punto debole del Brasile con Dani Alves che non riesce a contenere Olic protagonista di numerose iniziative

15′ – i verdeoro spingono forte ora: percussione di Neymar che viene chiuso dalla difesa croata

14′ – il Brasile prova a rispondere subito. Gran cross di Oscar e pallone che balla davanti a Pletikosa senza che né Fred né Neymar riescano ad arrivare sul pallone

10′ – GOL DELLA CROAZIA!!! Autorete di Marcelo! Ancora Olic dalla sinistra crossa al centro per Jelavic che buca clamorosamente il pallone che però termina in rete dopo una goffa deviazione di Marcelo.

8′ – il Brasile risponde con Paulinho che dal limite tenta la conclusione, deviata in angolo

6′ – Occasionissima per la Croazia!!! Gran cross di Perisic per Olic che di testa anticipa il suo avversario e mette fuori di un soffio. Che brivido per il Brasile

4′ – intervento a dir poco deciso di Corluka su Hulk che permette al Brasile di poter disporre di una pericolosa punizione dalla sinistra. Batte Neymar per Thiago che fa la sponda per David Luiz che con un colpo di testa non impensierisce Pletikosa

3′ – ancora Croazia con un guizzo di Olic! L'ex Bayern sfugge in corsia a Thiago Silva e mette un bel cross per Jelavic anticipato da David Luiz!

1′ – subito aggressiva la Croazia con l'interista Kovacic che ci prova da distanza siderale senza fortuna

FISCHIO D'INIZIO! Al via il 20° Mondiale della storia del calcio

Ci siamo. Le due squadre stanno facendo il loro ingresso in campo. Grandi abbracci e fair play nel tunnel tra i componenti delle due rappresentative: molto caloroso quello tra Modric e Marcelo protagonisti della vittoria in Champions League del Real Madrid. Visibilmente tesi i giocatori del Brasile: Thiago Silva sembra avere quasi le lacrime agli occhi per l'emozione. Al via gli inni nazionali: si parte con quello croato, grande fair play sugli spalti da parte dei tifosi di casa. Emozione alle stelle invece per l'inno brasiliano cantato da tutto lo stadio con giocatori e staff tecnico. Da brividi il canto di tutto il popolo brasiliano anche senza musica con le lacrime di Julio Cesar. Mini cerimonia per lanciare un messaggio di pace: 3 bambini liberano 3 colombe.

Il Brasile entra in campo per il classico riscaldamento di partita, che di classico però a ben poco. Emozioni pure all'Arena Corinthians, per l'ovazione che accoglie Neymar e compagni già in questi minuti. A bordo campo presente anche Kakà che ha abbracciato Neymar facendogli l'in bocca al lupo.

In un'Arena Corinthians non ancora pienissima è ufficialmente partita la cerimonia di inaugurazione dei Mondiali 2014. Uno show breve rispetto a quello delle precedenti edizioni, di soli 25 minuti. Per ogni minuto di spettacolo, sono state necessari addirittura 200 ore di lavoro. Tripudio di colori con una serie di ballerini e di maschere che rappresentano gli elementi naturali che balano attorno ad un grande globo digitale. Non potevano mancare danzatori di Capoeira la danza-arte brasiliana che sta infiammando anche il pubblico sugli spalti, mentre sul gigantesco pallone virtuale a metà campo spuntano le bandiere di tutte le Nazionali. In campo entrano 32 bambini che rappresentano tutte le rappresentative che parteciperanno a Brasile 2014. Grande emozione per l'ingresso in campo di un ragazzo paraplegico che ha battuto il fischio d'inizio dei Mondiali! Il grande pallone si apre a spicchi ed entrano in campo le pop stars Pibull, Jennifer Lopez e Claudia Leitte nell'entusiasmo generale. Uno spettacolo meraviglioso capace di coinvolgere tutto il pubblico, che balla sulle noti della canzone ufficiale dei mondiali.

LA DIRETTA:

L’attesa è finita. Il Mondiale 2014, dopo la suggestiva cerimonia d'apertura, apre ufficialmente i battenti con la sfida tra i padroni di casa del Brasile e la Croazia. Nella splendida cornice dell’Arena Corinthians di Sao Paulo, Neymar e compagni esordiranno nel gruppo A al cospetto della Nazionale guidata da Kovac, mina vagante della rassegna iridata. Dopo mesi di chiacchiere e polemiche legate ai ritardi nei lavori e alle eterne contraddizioni tra lo sfarzo e le spese organizzative e le favelas, è tempo di pensare al calcio giocato. I pentacampeones di Scolari non potranno permettersi passi falsi, in un girone comunque ostico e che potrebbe riservare delle sorprese. Le altre squadre del Gruppo A, Messico e Camerun che si affronteranno domani 13 giugno alle ore 12 (le 18 italiane) a Natal, come la Croazia, rappresentano infatti delle possibili outsiders e sono pronte a giocarsi il tutto per tutto.

Il Brasile anti Croazia nel segno di Neymar, stella del Mondiale

Il grande brivido di tutto il Brasile per le condizioni di Neymar è passato. La stella del Barcellona sarà regolarmente in campo contro la Croazia. E proverà a confermare quanto di buono fatto nella Confederations Cup, provando ad incrementare il bottino di 31 reti in 49 partite con la maglia della Nazionale. Solito 4-2-3-1 per il Brasile che potrà affidarsi alla solidissima difesa formata da Dani Alves, Thiago Silva, David Luiz e Marcelo davanti all’ex Inter Julio Cesar. A fare quantità in mezzo al campo ci saranno Paulinho e Luiz Gustavo, ex sogno di mercato dell’Inter, che dovranno fare da supporto al trio Oscar-Hulk-Neymar. Toccherà a questo tridente arretrato innescare la punta centrale Fred, che si candida a diventare uno dei bomber del Mondiale 2014.

La Croazia per contrastare il Brasile si affida a Modric

La Croazia di Kovac spera di confermare l’imprevedibilità del match d’esordio nei Mondiali. La Nazionale di Nico Kovac, è una delle possibili sorprese di Brasile 2014 e sogna uno sgambetto a Neymar e compagni nella sfida d’esordio del Gruppo A. Il calciatore più rappresentativo è ovviamente Luka Modric reduce da una stagione strepitosa con il Real Madrid culminata nella vittoria della decima Champions League. Il mediano sarà dunque in campo e con l’altro talento Rakitic del Siviglia, farà da raccordo tra difesa e attacco. Pochi dubbi per il Ct croato che si affiderà al solito 4-2-3-1 con Srna, Corluka,  Lovren e il genoano Vrsaljko in difesa davanti all’affidabile Pletikosa. In avanti spazio al tridente formato da Jelavic, dalla stellina dell’Inter Kovacic e da Perisic che supporteranno la prima punta Jelavic. Partirà dalla panchina infatti l’altro big della Croazia, Mario Mandzukic, non in ottime condizioni.

Le formazioni ufficiali di Brasile-Croazia:

Brasile (4-2-3-1): Julio Cesar; Dani Alves, Thiago Silva, David Luiz, Marcelo; Pualinho, Luiz Gustavo; Oscar, Hulk, Neymar; Fred. All. Scolari

Croazia (4-2-3-1): Pletikosa; Srna, Corluka, Lovren, Vrsaljko; Modric, Rakitic; Perisic, Kovacic, Olic, Jelavic. All. Kovac

 

218 CONDIVISIONI
Valentino Rossi corre a Brands Hatch, la gara del GT in diretta TV: orario e dove vederla
Valentino Rossi corre a Brands Hatch, la gara del GT in diretta TV: orario e dove vederla
Prima del GP di Miami è stata scattata una delle foto più iconiche nella storia dello sport
Prima del GP di Miami è stata scattata una delle foto più iconiche nella storia dello sport
Hamilton insofferente contro Mercedes, a Miami si sfoga in radio e in TV: "È il vostro lavoro"
Hamilton insofferente contro Mercedes, a Miami si sfoga in radio e in TV: "È il vostro lavoro"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni