Alexis Sanchez è ufficialmente un nuovo giocatore dell'Inter. È arrivata l'ufficialità del trasferimento dell'attaccante cileno alla corte di Antonio Conte, poche ore dopo il sorteggio dei gironi di Champions (nerazzurri che se la vedranno con Barcellona, Borussia e Slavia Praga). Un rinforzo importante per l'attacco nerazzurro, che potrà sfruttare la velocità, la duttilità e l'esperienza dell'ex Udinese.

https://twitter.com/Inter/status/1167158781819719680
in foto: https://twitter.com/Inter/status/1167158781819719680

Alexis Sanchez all'Inter, l'ufficialità nelle notizie dell'ultim'ora di mercato

Alexis Sanchez è a tutti gli effetti un nuovo giocatore dell'Inter. È arrivata contemporaneamente dal club nerazzurro e dal Manchester United, la nota relativa alla conclusione dell'operazione per il trasferimento del Nino Maravilla a Milano. Si attendeva solo questo, dopo che l'accordo era stato già raggiunto da alcuni giorni, con il cileno che ha già sostenuto le visite mediche con la sua nuova squadra.

Sanchez-Inter, cifre e dettagli del colpo di mercato

Tutto confermato rispetto alle indiscrezioni dei giorni scorsi. Alexis Sanchez si trasferisce all'Inter a titolo temporaneo, con la formula del prestito secco fino al 30 giugno 2020. Il club meneghino ha trovato l'accordo con il Manchester United per l'ingaggio del giocatore, dimostrandosi pronto a pagare 5 milioni rispetto ai 12 di stipendio totali percepiti. Nella prossima estate poi le parti si ritroveranno al tavolo delle trattative per valutare il futuro di Sanchez, anche se a quanto pare i nerazzurri avrebbero già strappato una sorta di opzione per un possibile contratto di altri due anni.

Sanchez all'Inter con la maglia 17, come giocherà con Conte

Secondo le indiscrezioni provenienti dal Cile, Sanchez in nerazzurro non vestirà la maglia numero 7 (che attualmente appartiene a Mauro Icardi, fuori dal progetto tecnico), ma la 17. Con lui Antonio Conte inserisce un'altra freccia per il suo reparto offensivo. Potrebbe sia fare coppia con Lukaku, come accaduto in diverse occasioni al Manchester United, alternandosi con Lautaro, oppure anche essere utilizzato in un ipotetico tridente. Una soluzione suggestiva, ma non da escludere del tutto.