Il transfer internazionale tanto atteso (e conteso) dalla Spagna è arrivato, domenica prossima Neymar potrà essere regolarmente in campo contro il Guingamp (gara in trasferta, 2a di campionato dopo la sfida del Psg al Parco dei Principi con l'Amiens). Si chiude così la vicenda che ha scandito le ultime, frenetiche, ore in casa francese: da una lato la reticenza del Barcellona che s'era abbarbicato a cavilli burocratici nel braccio di ferro a distanza con il brasiliano; dall'altro il club transalpino che non avrebbe potuto permettersi di tenere ancora in tribuna un investimento da 600 milioni. In mezzo, l'euforia dei tifosi e la replica di O Ney alla ex dirigenza affidata alla richiesta di 26 milioni frutto di bonus non corrisposti rispetto al ‘vecchio' contratto.

La Federazione: ecco il transfer, Neymar può giocare col Psg.

La comunicazione della Federazione francese ha messo la sordina a ogni cosa: a partire da oggi la stella della Seleçao è a tutti gli effetti un tesserato del Paris Saint-Germain. "Neymar è pronto a esordire – ha ammesso il tecnico Unaj Emery – vedremo domani se per tutti i 90′ o soltanto per una parte del match. Molto dipenderà da come lui stesso ci dirà di sentirsi". Se la condizione atletica è un tallone d'Achille, l'ambientamento nel gruppo invece non sembra costituire un ostacolo. "Si è inserito rapidamente dal punto di vista tecnico e umano", ha aggiunto l'allenatore che ha preferito non commentare le voci sull'imminente trasferimento di Mbappé al Psg limitandosi a un laconico "vediamo cosa succede nei prossimo giorni".

Domenica O Ney, la settimana successiva Mbappé

La road map è tracciata, messa a punto assieme ai colpi di mercato che la società ha effettuato compiendo un notevole sforzo finanziario: 360 milioni è il costo complessivo dell'operazione per avere sotto la Torre il talento del Monaco (180 milioni alla società del Principato, 18 netti a stagione – 36 al lordo – per 5 anni al calciatore) che vanno a sommarsi alla cifra messa in cantiere per l'ex Santos. Il trasferimento della ‘stellina' nata a Montecarlo non è stato ancora ufficializzato (le parti hanno definito gli aspetti contrattuali relativi al giocatore ma restano sul tavolo i dettagli per la modalità di pagamento) ma può considerarsi cosa fatta. Finita l'epoca del ‘tridentazo' blaugrana sarà la volta di quello francese con Neymar, Mbappé e Cavani?