Quanti anni ha Joseph Minala? Secondo un'applicazione, che traccia l'età di una persona attraverso la scansione di una foto, il calciatore della Lazio avrebbe tra i 56 e (addirittura) i 71 anni, a seconda dell'immagine utilizzata. Si chiama how-old.net e basta un clic (dopo aver caricato l'immagine seguendo le indicazioni suggerite dal sito) per usare questo metodo/giochino tanto semplice quanto divertente. Una sorta di screening dei tratti somatici che il tabloid d'Oltremanica ‘Mirror' ha utilizzato per divertirsi a cambiare i dati sulla carta d'identità di alcuni protagonisti del mondo del calcio. Basta pensare che Diego Costa, attaccante 26enne del Chelsea, è risultato più vecchio di quasi quindici anni… quanti ne avrebbe secondo l'analisi digitale: quasi 40… ma è solo un dettaglio. Quanto a Minala, il responso ha prodotto risultati incredibili.

Un dettaglio che nei mesi scorsi ha tenuto a lungo nel mirino il camerunense perché nessuno ha mai creduto che quel giocatore della Primavera biancoceleste, alto 184 cm e con una fisionomia ben più robusta e definita rispetto a quella di un ragazzo maggiorenne, avesse appena 18 anni. La notizia rilanciata da un sito africano (ovvero che Minala avesse 42 anni) alimentò polemiche, curiosità e fece discutere a lungo fino a quando non fu lo stesso calciatore a dare spiegazioni. "Sono nato il 24 agosto del 1996. Controllate pure, c'è scritto tutto sulla carta d'identità", ha più volte spiegato raccontando poi ai microfoni di Gianluca Di Marzio a Sky Sport la storia che lo aveva portato dal Continente Nero fino all'Italia: un falso osservatore del Milan gli aveva promesso un provino con la società rossonera. "Non era vero niente – ammise -, quella persona mi dette appuntamento alla Stazione Termini ma non è mai venuto nessuno". La sua storia nel calcio italiano è cominciata così, fino a trovare una speranza con la Lazio: dalle giovanili arriva fino in prima squadra, esordisce in A e adesso è al Bari in B.