Zinedine Zidane è tornato al Real Madrid, lo raggiungerà anche Cristiano Ronaldo? Il presidente, Florentino Perez, farà pace con il cinque volte Pallone d'Oro portoghese e lo convincerà a indossare di nuovo la ‘camiseta blanca'? Domande che sorgono spontanee e scandiscono le prime ore di Zizou di nuovo alla guida della squadra che ha lasciato sul tetto del mondo e adesso ritrova nel sottoscala del calcio continentale: fuori dalla Champions, fuori dalla Coppa del Re, staccato dal Barça in campionato e sull'orlo di una crisi di nervi.

Una squadra da rinfondare ma con dei punti saldi che ne accompagnino la transizione, uno di questi può essere (ancora) la stella lusitana? Il tecnico francese accenna un sorriso, prende fiato, pondera bene le parole che sta per pronunciare perché sa bene che ogni sfumatura dei suoi pensieri verrà passata al microscopio e scomposta in mille interpretazioni. Allora va sul sicuro e chiarisce un concetto.

Un possibile ritorno di Ronaldo al Real Madrid? Cristiano rappresenta la storia di questo club, è stato uno dei migliori. Tutti sanno che cosa ha vinto qui e cosa ha rappresentato per questa società. Ma questo non è un tema da discutere ora, semmai vediamo per il prossimo anno…

Cosa significa? Che non lo esclude, quasi a lasciare una porta aperta lanciando un segnale a distanza. Come a dire: se vuoi, fa un cenno e vediamo cosa si può fare… in ogni caso, non adesso e non ancora perché la priorità è riprendere il timone e far sì che la nave alla deriva riprenda rotta verso un porto sicuro. L'obiettivo è chiudere la stagione nel migliore dei modi.

E' uno dei momenti più difficili della storia del Real ma non dobbiamo dimenticare che questi giocatori hanno vinto 4 Champions in 5 anni. Il prossimo anno dovremo cambiare tante cose, ora però ci sono 11 partite e dobbiamo giocarle al meglio.

Perché ha accettato la proposta del presidente Perez? Perché, se aveva altre offerte (dalla Juventus, ndr), ha detto sì subito e risalito sul ponte di comando nonostante tutto? La risposta di Zidane va oltre le solite dichiarazioni d'intenti e d'amore, oltre le frasi di circostanza ed è sincero quando dice di "essere felice" perché è tornato a casa e non "poteva dire no" al presidente né a questo club cui è molto affezionato. "Voglio riportarlo dove merita", dice Zizou. Magari ancora con CR7 al suo fianco.