Arturo Vidal è sempre al centro del dibattito calcistico, che riguardi prettamente il campo o il mercato. Il centrocampista cileno è l'obiettivo principale dell'Inter di Antonio Conte per questa sessione invernale ma dopo la prestazione nel derby di ieri sera con l'Espanyol la sua cessione sembra essere un po' più lontana. Vidal ha cambiato volto al Barcellona dopo il suo ingresso nell'intervallo e ha trovato anche il gol per il momentaneo 2-1 dei blaugrana: dopo una settimana fatta di tira e molla con i dirigenti catalani e un'accusa di un mancato pagamento mossa alla società catalana, il cileno è sceso in campo con la grinta di sempre e queste situazioni extracampo non lo hanno minimamente turbato.

Dopo il derby di Barcellona Ernesto Valverde ha chiuso nuovamente le porte per l’addio di Arturo Vidal e ha confermato quello che aveva ribadito dopo l’addio di Carles Aleñá, ovvero che difficilmente arriveranno altre cessioni in quel di gennaio:

Sto utilizzando Vidal molte volte dalla panchina, ma come titolare è lo stesso. Forse è più disordinato rispetto agli altri, ma è ovunque e questa è una virtù. La sostituzione per Rakitic è stata per come si era messa la partita. So cosa ci dà ognuno e ho pensato che ci avrebbe portato un vantaggio. Stavamo giocando molto accademici nella prima parte e abbiamo dovuto rivoluzionare alcune idee. Arturo ci può aiutare e contiamo su di lui.

Alle parole del tecnico Valverde si aggiungono quella della dirigenza blaugrana, con Guillermo Amor che ha parlato di "problemi interni" ("I problemi con Vidal? È un tema interno, che risolveremo all'interno del club. Troveremo una soluzione. Credo che il suo rendimento sia stato molto buono. È molto concentrato sul gioco e ha rivoluzionato la partita, ha giocato ha un livello molto buono") e tutto ciò non fa che complicare la cessione e il suo ritorno in Italia.

I numeri di Vidal: 6 gol con 6 tiri totali nello specchio

Le statistiche dopo la fine del girone d'andata della Liga premiano il centrocampista cileno e fanno capire perché Conte lo vorrebbe fin da subito: l'ex Juventus e Bayern Monaco ieri ha realizzato il sesto gol in campionato, nonostante sia partito solo quattro volte da titolare e più di lui hanno segnato solo i 3 attaccanti, ovvero Messi, Suarez e Griezmann. Tutti gli altri centrocampisti della rosa blaugrana insieme hanno fatto appena 4 reti. Vidal ha firmato i suoi 6 gol con 6 tiri totali nello specchio (più tre fuori) e nessun portiere è ancora riuscito a fermare una sua conclusione.