Dopo i colpi di mercato di Juventus e Milan, anche l'Inter vuole rinforzarsi con un alcuni innesti importanti. Il nome più chiacchierato ai vertici della dirigenza nerazzurra rimane quello di Arturo Vidal: giocatore chiesto a gran voce da Antonio Conte. La trattativa per riportare il centrocampista cileno in Italia rimane però difficile a causa del ‘muro' alzato dal Barcellona: al momento per nulla convinto di lasciar partire il giocatore.

A conferma delle intenzioni della società catalana, sono arrivate anche le parole del tecnico Ernesto Valverde alla vigilia del prossimo impegno di campionato del Barcellona: il derby con l'Espanyol allo stadio Cornellà-El Prat. Incalzato dai giornalisti in merito al braccio di ferro tra Vidal e il club catalano, il tecnico ha infatti chiuso momentaneamente le porte ad una possibile cessione.

La posizione di Valverde

"La denuncia di Vidal contro il club? Immagino che si tratti di un problema di natura contrattuale – ha dichiarato l'allentare del Barcellona – Non è la prima volta che succede una cosa del genere e non sarà nemmeno l'ultima. Non credo che questo possa avere un impatto sull'aspetto sportivo. Arturo si allena bene ed è come al solito. Questa situazione sarà risolta internamente. Dopo la cessione di Aleñá, credo che non ci sarà nessun'altra partenza: conterò su quelli che ci sono attualmente e su alcuni giocatori della formazione B, come Riqui Puig".

L'offerta dell'Inter per Vidal

Le parole di Valverde non hanno però fermato il ‘pressing' dell'Inter. La società di Suning è convinta di riuscire a trovare un'intesa con il Barcellona, soprattutto se gli spagnoli riusciranno a mettere le mani sul gioiellino Dani Olmo. Con in tasca l'ok da parte di Vidal, pronto a scendere in campo a San Siro, il club milanese aspetta dunque la prossima mossa catalana. L'offerta nerazzurra è già sul tavolo: prestito con diritto di riscatto a 15 milioni di euro.