Il giorno dopo l’eliminazione dell’Italia spunta un clamoroso retroscena. Giampiero Ventura infatti dopo la sconfitta nella gara di andata del playoff avrebbe minacciato le dimissioni, dopo aver avuto un aspro confronto con un gruppo di calciatori che gli avrebbero chiesto di cambiare modulo nella gara di ritorno. Il c.t. a questi giocatori avrebbe detto: “E allora la formazione fatela voi”.

Ventura minacciò le dimissioni dopo l’andata con la Svezia.

A sorpresa per la gara di Solna, Ventura aveva deciso di schierare gli azzurri con il 3-5-2, abiurando il 4-2-4. Quel modulo è stato sicuramente ottimo per la fase difensiva, di fatto l’Italia ha perso per un’autorete, ma non ha per niente aiutato il reparto offensivo. Immobile non ha mai avuto un pallone buono. Belotti non ha reso, Eder nemmeno e Insigne quando è entrato ha giocato in una posizione ibrida. Secondo quanto riferito da ‘Premium Sport’, che ha citato fonti vicine agli azzurri, nel viaggio di ritorno dalla Svezia alcuni giocatori avrebbero chiesto un cambio di modulo per il ritorno. Ventura si sarebbe arrabbiato, avrebbe risposto: “E allora la formazione fatela voi” e avrebbe minacciato le dimissioni.

Il 3-5-2 è rimasto, e De Rossi si è arrabbiato.

Ciò naturalmente non è accaduto. Non ci sono state le dimissioni, nemmeno dopo l’eliminazione, non è stato cambiato lo schema, rispetto all’andata sono cambiati solo tre giocatori (uno dei cambi era obbligato vista la squalifica di Verratti). Lo 0-0 ha segnato la parola fine della breve era Ventura e non ha portato l’Italia al Mondiale di Russia. E se le indiscrezioni di ‘Premium Sport’ venissero confermate si capirebbe forse ancora meglio la reazione di De Rossi che, quando è stato chiamato per riscaldarsi da un collaboratore di Ventura, ha detto che era meglio far entrare un attaccante perché in quel momento bisogna fare gol e vincere la partita.