Zlatan Ibrahimovic sarà il colpo di calciomercato del Milan nella prossima finestra di trattative di gennaio? Al momento tutto tace, ma qualcosa cova sotto la cenere, soprattutto dopo che i Los Angeles Galaxy, non sono riusciti a rientrare tra le squadre che si giocheranno i playoff nella Major League Soccer. Un'altra situazione che potrebbe spingere per l'addio di Ibra già in avvio di 2019, destinazione Milan. I rossoneri ci pensano per quello che sarebbe un affare fattibile anche in chiave Fair Play Finanziario, con Zlatan Ibrahimovic che si trasferirebbe in rossonero a parametro zero, e con un ingaggio alla portata.

Perché Zlatan Ibrahimovic potrebbe tornare al Milan a gennaio, le ultime di calciomercato

Dopo le indiscrezioni delle scorse settimane, tutto tace sull'asse di mercato Usa-Italia. La sensazione però è che qualcosa si muove anche perché Zlatan Ibrahimovic pare consideri chiusa la sua esperienza con i Los Angeles Galaxy (il contratto scade il 31 dicembre 2019), dopo la mancata qualificazione ai playoff. In casa Milan, nonostante le bocche cucite, si pensa ad un eventuale ritorno dello svedese che garantirebbe un rinforzo importante in termini di qualità ed esperienza alla squadra di Gattuso reduce dalla doppia vittoria contro Samp e Genoa.

Cosa vuole fare Ibra, l'ipotesi di mercato Milan è concreta

Il centravanti dal canto suo sarebbe intrigato dalla prospettiva di un ritorno al Milan (che allontanerebbe anche l'ipotesi di un ritiro), in Serie A, per un finale di carriera comunque ad alti livelli in una città rimasta nel cuore di tutta la sua famiglia. Un fattore che potrebbe rivelarsi decisivo per un'eventuale trattativa, con Ibra che tornerebbe in rossonero tra l'altro senza chiedere garanzie su un costante utilizzo da titolare, pronto comunque a dare un grande contributo in coppia con Gonzalo Higuain, facendo da chioccia a Patrick Cutrone.

I possibili dettagli dell'operazione Ibrahimovic-Milan e il Fair Play Finanziario

L'unico eventuale ostacolo all'operazione di mercato che potrebbe riportare Zlatan Ibrahimovic al Milan potrebbero essere dunque i conti, e il Fair Play Finanziario. Sulle casse rossonere infatti incide già l'acquisto di Paquetà, costato 40 milioni di euro. Un'operazione di calciomercato che costringe il club del capoluogo lombardo, a muoversi con oculatezza come confermato da Sportmediaset. Il ritorno di Ibrahimovic in rossonero però sarebbe comunque fattibile, nel caso in cui il trasferimento si concretizzasse a parametro zero, con il bomber svincolato dai LA Galaxy. Nessun problema anche sull'ingaggio visto che la spesa per un calciatore che attualmente percepisce negli Usa 1.2 milioni di euro a stagione sarebbe sostenibile.