Adesso è ufficiale, Paulo Fonseca, 46 anni, è il nuovo allenatore della Roma. L'ex tecnico dello Shakhtar Donetsk ha firmato un contratto di due anni con opzione per quello successivo. "Siamo lieti di dare il benvenuto a Paulo Fonseca nel Club – ha ammesso il presidente, James Pallotta, nella nota pubblicata dalla società sui propri canali social -. Paulo è un allenatore giovane e ambizioso con esperienza internazionale, mentalità vincente ed è conosciuto per la sua idea di calcio coraggiosa e offensiva che potrà entusiasmare i nostri tifosi". 

Chi è Paulo Fonseca, carriera da calciatore e allenatore

Barreirense, Leça, Belenenses, Maritimo, Vitoria Guimarães, Estrela Amadora le formazioni nella quale Fonseca ha giocato, spendendo la propria carriera di calciatore – dal 1991 al 2005, 100 presenze da difensore centrale – in Portogallo. Nato in Mozambico nel 1973, di nazionalità lusitana, ha iniziato l'avventura in panchina subito dopo aver appeso le scarpette al chiodo.

 

Dopo le esperienze in patria, tra cui spicca il Porto, accetta l'offerta dellom Shakhtar e vola in Ucraina dove vince per 3 anni consecutivi tanto il campionato quanto la coppa e la supercoppa nazionale. Nel suo palmares figurano anche una coppa portoghese con il Braga e una supercoppa lusitana con la società dei ‘dragoni'.

Dalla prima volta che ci ho parlato ha subito espresso il suo desiderio di venire alla Roma – ha aggiunto il massimo dirigente americano – e il suo entusiasmo nell’accettare una nuova sfida, iniziando a lavorare con i nostri calciatori per impostare una squadra di cui i tifosi possano sentirsi orgogliosi.

la scheda e la carriera di Paulo Fonseca della Roma
in foto: la scheda e la carriera di Paulo Fonseca della Roma

Quali sono state le prime parole di Fonseca da allenatore della Roma? "Sono molto felice di essere stato nominato nuovo allenatore dell’AS Roma e desidero ringraziare tutta la dirigenza del Club per l’opportunità che mi è stata data – si legge ancora nella nota ufficiale -. Sono entusiasta e motivato dalla sfida che ci aspetta e non vedo l’ora di trasferirmi a Roma, di incontrare i nostri tifosi e di cominciare a lavorare. Credo che insieme potremo creare qualcosa di speciale".