Paulo Fonseca è di fatto l’allenatore della Roma. Il comunicato ufficiale ancora non c’è. Ma il club giallorosso ha trovato l’accordo con lo Shakhtar Donetsk, che lascerà libero il tecnico. I dirigenti giallorossi e quelli ucraini hanno trovato un accordo. La Roma pagherà la clausola rescissoria, non verserà i 5 milioni di euro richiesti nelle casse dello Shakhtar, ma ne pagherà ‘solamente’ 2. Già la prossima settimana Fonseca sarà in Italia.

Le cifre dell’accordo, quanto guadagnerà Fonseca

Ancora una volta la Roma ingaggia un allenatore straniero, recentemente i giallorossi hanno puntato su Garcia, Zeman e Luis Enrique. Paulo Fonseca è un tecnico molto apprezzato, nelle ultime stagioni ha guidato lo Shakhtar. Il portoghese firmerà un contratto triennale da 2,5 milioni di euro netti a stagione. Fonseca dovrebbe arrivare nella Capitale già lunedì e al massimo nel prossimo fine settimana sarà presentato ufficialmente a stampa e tifosi.

La carriera di Paulo Fonseca e la sfida con la Roma in Champions League

Nato in Mozambico, il classe 1973 pur giocando nella prima serie portoghese è stato un difensore non di prima fascia. Da allenatore ha dovuto faticare parecchio, ha fatto tantissima gavetta. Con il Pacos de Ferreira sbalordì, il Porto lo scelse ma a metà stagione lo mandò via, di nuovo Pacos de Ferreira prima di una grande annata con il Braga che lo ha catapultato allo Shakhtar. In Ucraina ha vinto tre campionati  in tre stagioni. Nella sua carriera da allenatore ha conquistato nove titoli. Lo scorso anno con lo Shakhtar ha fatto tremare la Roma, erano gli ottavi di finale. Un Alisson strepitoso impedì agli ucraini di vincere in goleada all’andata, finì 2-1. All’Olimpico la Roma si impose di misura, quell’1-0 bastò per qualificarsi agli ottavi. Riportare la squadra in Champions sarà la sua missione.