Dopo Faouzi Ghoulam e in attesa della firma del portoghese Mario Rui, anche Vlad Chiriches ha deciso di prolungare la sua esperienza a Napoli fino al 2022. Il 28enne difensore rumeno, arrivato in Italia nel 2015 e attualmente bloccato da un infortunio muscolare, ha infatti accettato il prolungamento e firmato il suo nuovo contratto con il club del presidente Aurelio De Laurentiis.

Come ha ricordato la società partenopea attraverso una nota ufficiale, il giocatore "è alla terza stagione in azzurro ed ha totalizzato sinora 41 presenze e 4 gol". Per Maurizio Sarri, anch'egli atteso dalla proposta di rinnovo, si tratta di una firma importante che certifica l'intenzione del patron De Laurentiis di smantellare il meno possibile la squadra che si sta giocando lo Scudetto con la Juventus. Ancora non si conoscono i dettagli dell'ingaggio che, prima del rinnovo, era di 1,70 mln netti all'anno.

L'offensiva del Bordeaux e le parole del giocatore

La firma dell'ex difensore del Tottenham, è arrivata a pochi mesi dalle indiscrezioni di mercato che hanno animato l'inverno di Castel Volturno. Voci incontrollate, che hanno finito per tirare in ballo anche il futuro del rumeno. Secondo il sito del prestigioso quotidiano francese "Le Figaro", nello scorso autunno sulle tracce di Chiriches c'era il Bordeaux: intenzionato a trattare con il Napoli, sulla base di più di cinque milioni di euro. Una trattativa mai cominciata, anche per le esigenze della difesa napoletana: colpita da vari infortuni nelle ultime settimane.

Dal canto suo, Chiriches ha sempre dichiarato di non voler lasciare l'Italia: "A Napoli mi trovo benissimo perché è una città tutta da vivere, siamo una grande famiglia e mi sento come a casa – dichiarò il giocatore rumeno in tempi non sospetti – Sto imparando l’italiano e i miei compagni mi stanno insegnando anche il napoletano". A distanza di mesi dalle sue parole e dall'interessamento del club francese, il Napoli ha scritto la parola fine. Il "conte" Vlad rimarrà in azzurro ancora per molto tempo.