È l'immediata vigilia di campionato con la prima giornata della Serie A 2019/2020 che scatta ufficialmente, sabato 24 agosto, alle ore 18 con l’anticipo del ‘Tardini' tra il Parma di Roberto D’Aversa e i campioni d’Italia della Juventus alla prima ufficiale dell’era Sarri (che non sarà però in panchina a causa di una polmonite). In serata, alle 20.45, la sfida al ‘Franchi' tra Fiorentina e Napoli. Ecco la numerazione scelta dalle squadre e dai calciatori nell'attesa che le trattative di calciomercato completino le rose.

Dalla “7” di Ribery al “77” di Buffon: i numeri dei nuovi acquisti

Dopo CR7 la Serie A abbraccia anche FR7, Franck Ribery, infatti, ultimo arrivato in casa Fiorentina ha scelto la maglia numero “7” (lo stesso numero richiesto da Mauro Icardi all’Inter) costringendo Pulgar (grazie alla mediazione dell’amico comune Arturo Vidal) a virare sull’insolito “78”, mentre Mario Balotelli, colpo del neopromosso Brescia, ha optato per il suo classico “45”. Scelta all’insegna della continuità anche per Kostas Manolas che anche al Napoli giocherà con il numero “44” sulla schiena e Lasse Schone che alla sua prima esperienza italiana indosserà la maglia numero “20” del Genoa. Ritorno alle origini per Radja Nainggolan che per il suo ritorno al Cagliari ha chiesto e ottenuto quel numero “4” già di sua proprietà nella prima parentesi sarda della sua carriera. Il numero “8” della Juventus che fu di Marchisio sarà invece indossato dal gallese Aaron Ramsey, mentre Gigi Buffon torna in bianconero con quel “77” che aveva già detenuto nei primi anni al Parma. Numero “4” invece per l’olandese Matthjis de Ligt, lo stesso scelto dal neoacquisto del Milan Ismael Bennacer.

Da Dybala a Boateng: i numeri “10” della Serie A 2019/2020

Passiamo ora a coloro che indosseranno quelli che per tradizione calcistica sono i numeri più evocativi. Per quanto riguarda la numero “10” si va dalle conferme Paulo Dybala, Lautaro Martinez, Hakan Calhanoglu, Papu Gomez, Luis Alberto, Rodrigo De Paul, Joao Pedro e Iago Falque, alle novità Kevin Prince Boateng, Hernani e Sinan Gumus che indosseranno il “numero della fantasia” di Fiorentina, Parma e Genoa. Nicola Sansone (Bologna), Filippo Falco (Lecce), Sergio Floccari (Spal), Filip Djuricic (Sassuolo) e Samuel Di Carmine (Verona) gli altri che scenderanno in campo con la “10” in questa Serie A 2019/2020.

Numero “10” senza proprietario invece a Napoli, Brescia e Roma (maglia ritirata rispettivamente in onore di Diego Armando Maradona, Roberto Baggio e Francesco Totti), e anche alla Sampdoria essendo rimasta “vacante” dopo la partenza di Praet direzione Leicester.

Da Lukaku a Piatek: i numeri “9” della Serie A 2019/2020

Conferme e novità anche per quel che riguarda i possessori delle maglie con il numero “9”, il numero del centravanti. Con quella della Juventus non (ancora) assegnata, è certamente quella dell’Inter ha far maggior scalpore dato che dopo diversi anni non sarà più sulle spalle di Mauro Icardi ma sarà indossato dal nuovo acquisto Romelu Lukaku.

Maglia numero “9” anche per il polacco Krzysztof Piątek che proverà dunque a sfatare quel tabù tutto milanista che dura ormai dall’addio di SuperPippo Inzaghi. Luis Muriel (Atalanta), Federico Santander (Bologna), Alfredo Donnarumma (Brescia), Alberto Cerri (Cagliari), Giovanni Simeone (Fiorentina), Toni Sanabria (Genoa), Gianluca Lapadula (Lecce), Simone Verdi (Napoli), Roberto Inglese (Parma), Edin Dzeko (Roma), Federico Bonazzoli (Sampdoria), Francesco Caputo (Sassuolo), Gabriele Moncini (Spal), Andrea Belotti (Torino) e Lee Seung-woo (Verona) gli altri titolari nel numero che tradizionalmente nella numerazione fissa contraddistingueva il centravanti.

Rose e numeri di maglia delle 20 squadre della Serie A 2019/2020

Nell’ultima settimana di calciomercato (chiuderà alle 20 del 2 settembre) le rose e anche i numeri di maglia assegnati ai calciatori delle 20 compagini di Serie A potrebbero essere stravolti ma andiamo a vedere adesso qual è la situazione attuale a poche ore dall’inizio della prima giornata.