La Vodafone Arena di Istanbul è pronta per ospitare la finale di Supercoppa europea tra Liverpool e Chelsea. Una sfida che promette spettacolo, e che rimarrà comunque nella storia indipendentemente dal risultato finale. La prima storica direzione di gara di una donna in una finale Uefa, ha ovviamente catalizzato sul match l'attenzione di tutti i tifosi d'Europa: curiosi di vedere all'opera Stephanie Frappart e le sue assistenti.

La trentacinquenne francese, che sarà anche coadiuvata da una donna nata in Italia (Manuela Nicolosi, romana e residente a Lione da più di quindici anni), ha confermato di non essere particolarmente in ansia per la finale: "Abbiamo provato, per prime a noi stesse, che tecnicamente e fisicamente siamo come gli uomini. Non abbiamo paura di sbagliare, siamo pronte. Sono molto felice, per me è stata davvero una sorpresa, non mi aspettavo di poter dirigere la Supercoppa europea, è un grande onore. Spero che il mio esempio serva per tutti gli arbitri donna e per tutte le ragazze che aspirano a fare questo lavoro".

La fiducia di Roberto Rosetti

"La mia vita è cambiata e ora sono più popolare nel mondo – ha aggiunto Stephanie Frappart, alla vigilia della finale – Ho già debuttato in Ligue 1, quindi conosco le mie emozioni e so come gestirle: mi sono allenata anche per questo". Seduto a fianco a lei in conferenza stampa, anche Roberto Rosetti ha assicurato sulla bravura della Frappart: "Ha dimostrato per diversi anni di essere una delle migliori arbitri, non solo in Europa ma in tutto il mondo – ha commentato il designatore Uefa Ha la capacità di dirigere sui palcoscenici più importanti, come ha dimostrato di recente nella finale del Mondiale femminile".

Le parole di Klopp e Lampard

Particolarmente entusiasti della scelta del direttore di gara, anche i due allenatori. "La scelta di affidare la direzione di gara ad un'arbitro donna è intelligente ed apprezzabile – ha dichiarato Jurgen Klopp – In Germania ho incontrato tanti arbitri donne. Sono sicuro che cercheremo tutti di aiutare Stéphanie Frappart per farle fare al meglio il suo lavoro, visto che avrà tanta pressione addosso". "La designazione della Frappart per questa sfida? Sono davvero onorato di far parte di questo momento storico" ha infine aggiunto anche l'allenatore del Chelsea Frank Lampard.