Dopo la vittoria nell'ultimo mondiale giocato in Francia, il calcio femminile americano torna a regalare forti emozioni grazie a Carson Pickett: difensore degli Orlando Pride, formazione che milita nella massima divisione del campionato statunitense. A margine della partita vinta pochi giorni fa contro le ragazze dello Sky Blue FC, la Pickett si è infatti resa protagonista di un commovente gesto che ha fatto il giro del mondo grazie ai social.

Nata venticinque anni fa a Fleming Island senza parte del braccio e mano sinistra, la giocatrice di Orlando è stata immortalata dallo scatto fotografico di Becky Burleigh (coach della squadra di calcio femminile delle Florida Gators) mentre salutava a bordocampo un piccolo tifoso di due anni: Joseph Tidd, anch'egli senza parte dell'arto mancino proprio come la Pickett.

Il precedente incontro tra Carson e Joseph

L'amicizia tra i due risale in realtà allo scorso aprile, quando al termine della partita contro il Portland Thorns l'ex difensore della squadra nazionale americana Under 17 e sub 23 postò sul suo profilo Instagram la foto dello speciale saluto al piccolo Joseph: "Il calcio significa molto per me, ma l'opportunità che il calcio mi offre per cose come questa è impareggiabile. Joseph, sei il nuovo eroe della mia vita".

Il tweet del nuovo e commovente saluto tra la giocatrice e il piccolo tifoso, ha ovviamente anche lui generato migliaia di like e condivisioni finendo per attirare l'attenzione dei media americani e di tutto il mondo, che hanno dedicato alla ragazza e al suo piccolo amico ampio spazio con commenti e immagini. Becky Burleigh, salita anche lei alla ribalta delle cronache per la sua toccante fotografia, ha invece commentato in questo modo l'amicizia tra la giocatrice e il bambino: "Abbiamo bisogno di più momenti come questo nel nostro mondo".