La nazionale degli Stati Uniti ha vinto i Mondiali femminili 2019. La rappresentativa allenata da Jillian Ellis ha battuto nella finale giocata al Parco Olimpico di Lione, davanti a 58.000 spettatori, 2-0 le campionesse d'Europa dell'Olanda, grazie alle reti di Megan Rapinoe su calcio di rigore e di Rose Lavelle. Si tratta del quarto successo iridato, su 8 edizioni,  per la squadra degli Usa che hanno bissato dunque il successo del 2015.

Mondiali femminili 2019, gli Usa battono 2-0 l'Olanda in finale grazie alle reti di Rapinoe e Lavelle

Si sono conclusi i Mondiali femminili 2019. A trionfare è stata la nazionale degli Stati Uniti che ha battuto nella finale del Parco Olimpico di Lione, le ragazze olandesi che avevano eliminato l'Italia ai quarti di finale. Un successo meritato quello della rappresentativa degli States che ha regolato con un perentorio 2-0 le oranje frutto delle reti, tutte nella ripresa di Rapinoe e Lavelle. La prima, una delle stelle della squadra della Ellis, ha realizzato un calcio di rigore raggiungendo quota 6 gol a pari merito con la compagna di reparto Morgan, mentre la seconda ha chiuso i conti con una bella percussione.

Quanti Mondiali femminili hanno vinto gli Stati Uniti

Gli Stati Uniti dunque si confermano la nazionale più forte del mondo. Secondo successo consecutivo per le ragazze a stelle e strisce dopo quello nel 2015. Si tratta complessivamente del quarto titolo iridato in 4 edizioni per la rappresentativa degli Usa che è riuscita ad avere la meglio di un'Olanda reduce dal successo nel Campionato Europeo. Un risultato prestigioso per una squadra davvero forte che ha potuto contare su un ottimo collettivo impreziosito da individualità importanti come quelle di Alex Morgan, della Lavelle, e soprattutto di Megan Rapinoe. Quest'ultima protagonista di una "battaglia" a distanza con il presidente Donald Trump, ha annunciato di non voler andare alla Casa Bianca in caso di successo mondiale. Cosa farà ora? Lo scopriremo nei prossimi giorni, adesso per lei e le sue compagne è il momento di festeggiare.