Dopo Viviano alla Spal e Muriel alla Fiorentina, un'altra vecchia conoscenza della nostra serie A fa ritorno in Italia in questa finestra di calciomercato. Stiamo parlando di Nicola Sansone, esterno offensivo classe '91, che approda al Bologna dopo le ultime due stagioni e mezza nel Villarreal, in Spagna. Un'altra buona notizia, non solo per Inzaghi, ma anche in ottica fantacalcio, considerando la sua abilità nella produzione di bonus. Nelle fila rossoblu ritrova un vecchio compagno del "Sottomarino giallo", quel Roberto Soriano che già in estate aveva anticipato il suo ritorno passando per il Torino.

Per Sansone il Bologna rappresenta anche un ritorno in Emilia, dove ha completato la sua maturazione tecnico-tattica, prima al Parma (agosto 2012-gennaio 2014, 29 presenze con 8 gol e 6 assist) e poi al Sassuolo (gennaio 2014-giugno 2016, 84 gare, 17 reti e 15 passaggi vincenti), dove ha attirato le sirene della Liga con un'ultima stagione di alto livello (7 e 5) grazie alla quale si è meritato anche la chiamata in Nazionale. In Spagna l'avvio è stato dei migliori con 8 gol e 4 assist nel primo campionato concluso con 32 presenze complessive, ma poi a seguire il suo impiego è visibilmente calato: 18 gare nel 2017-2018 con 5 reti e un passaggio utile, appena 3 in questa prima parte di campionato.

Il ritorno in Italia è stato dunque una naturale conseguenza per provare la via del rilancio. Il Bologna, che sta ancora patendo le partenze in estate di Verdi e Di Francesco, con lui ritrova pericolosità sugli esterni e un elemento in grado di creare superiorità numerica con il dribbling e ben disimpegnarsi sia partendo più largo, sia giocando da seconda punta, magari a sostegno del "ropero" Santander. Al fantacalcio è stato inserito nelle liste degli attaccanti (trequartista/attaccante per chi usa anche questa opzione), la sua quotazione di partenza nel torneo pubblico della Gazzetta dello Sport è di 15 crediti.