Non c'è pace per la Roma di Eusebio Di Francesco. Il tecnico romanista, reduce dalla sconfitta in campionato contro l'Udinese e dal tonfo interno di Champions League con il Real Madrid, è alle prese anche con l'infortunio di Edin Dzeko: rimasto a guardare in occasione dei novanta minuti contro i campioni d'Europa. Nonostante la qualificazione agli ottavi, a Trigoria c'è infatti preoccupazione per la situazione infortunati e per il recupero del bomber giallorosso.

Gli esami strumentali a cui è stato sottoposto Edin Dzeko nelle ultime ore, avrebbero infatti evidenziato una lesione alla coscia tra il primo e il secondo grado: problema che, se confermato, potrebbe costringere l'attaccante bosniaco ad un'ulteriore sosta forzata di quasi un mese. Un brutto colpo per l'allenatore romanista, che ha sentito e pagato la mancanza del suo giocatore offensivo più forte proprio in occasione della gara europea contro i "Blancos".

Quali partite salterà Dzeko

I prossimi controlli medici sul giocatore, daranno dunque un quadro più chiaro dell'entità dell'infortunio e soprattutto dei tempi di recupero. Il rischio è che Dzeko possa saltare le sfide contro Inter, Cagliari, Viktoria Plzen e Genoa e rischiare anche di non poter partecipare alla trasferta dell'Allianz Stadium contro la Juventus: in programma il prossimo 22 dicembre.

Al di là dell'impegno suggestivo e importante contro i campioni d'Italia, Di Francesco deve però prima affrontare l'Inter dell'ex Luciano Spalletti. Contro i nerazzurri, attesi all'Olimpico per il big match di domenica sera, il tecnico non avrà a disposizione neanche Daniele De Rossi, Stephan El Shaarawy, Ante Coric e forse anche Lorenzo Pellegrini, che in mattinata ha svolto le terapie a Trigoria con l'obiettivo di tentare il tutto per tutto e recuperare proprio in vista della gara contro l'Inter.