La pesante contestazione della tifoseria della Roma subito dopo il ko di Firenze, e la seguente pioggia di fischi in occasione del match di campionato con il Milan, potrebbe creare uno "tsunami" all'interno della società giallorossa. In attesa di conoscere il futuro della panchina di Eusebio Di Francesco, ancora sotto processo nonostante la bella prova e il pareggio con i rossoneri, dall'Inghilterra arrivano voci preoccupanti anche sul destino del direttore sportivo Monchi.

Messo sotto accusa dal popolo romanista, che non ha condiviso le operazioni di mercato della scorsa estate (su tutte quelle delle cessioni di Alisson e Nainggolan) e che ha mal digerito l'immobilismo societario in quello invernale, il dirigente spagnolo potrebbe infatti lasciare la Capitale al termine della stagione per approdare in Premier League.

Unai Emery aspetta Monchi

A rilanciare la clamorosa indiscrezione, è stato il giornalista della BBC David Ornstain. Durante un suo intervento in un podcast, legato alle vicende di mercato dell'Arsenal, Ornstain ha infatti rivelato il forte interesse dei Gunners per l'ex dirigente del Siviglia e spiegato come una fonte attendibile gli abbia inoltre già dato per conclusa la trattativa tra la società londinese e lo spagnolo.

Arrivato a Roma nell'estate del 2017, e sotto contratto con il club di James Palotta fino al 2020, Monchi starebbe dunque aspettando la fine del campionato per salutare Trigoria e trasferirsi a Londra. Secondo il collega della BBC, a spingere per un suo ingresso nei quadri dirigenziali dell'Arsenal (che pochi mesi fa ha salutato Ivan Gazidis), sarebbero stati il tecnico Unai Emery (già con Monchi al Siviglia) e Raul Sanellhi: uno dei protagonisti, insieme all'attuale amministratore delegato e direttore generale del Milan, della positiva ricostruzione dello storico club inglese.