Senza dubbio la Roma avrà bisogno del miglior Nainggolan per fronteggiare il Napoli capolista solitaria, nel big match dell'8a giornata di Serie A. Sabato 14 ottobre alle ore 20.45 i giallorossi proveranno a fermare la squadra azzurra reduci da 7 vittorie in altrettante partite. Il belga, che non ha preso parte agli impegni delle nazionali, ha trasformato la rabbia per la mancata convocazione in voglia di dare il massimo nel big match contro gli azzurri.

Nainggolan, Roma consapevole della propria forza contro il Napoli.

Intervenuto in occasione di una visita presso l'Istituto Giovanni Falcone di Roma, nell'ambito dell'iniziativa ‘A Scuola di Tifo', promossa da Roma Cares, Nainggolan ha fatto il punto sul big match contro il Napoli. Il "ninja" si è detto tranquillo: "Per sabato sono tranquillo, bisogna metterci la testa, io personalmente lo faccio in prossimità del match perché poi inizia lì e finisce subito dopo. L'Olimpico spero di vederlo pieno, il Napoli gioca un buon calcio ed è una gara bella da vedere anche da tifoso neutro. L'avversario deve sempre essere rispettato, noi dobbiamo essere consapevoli della nostra forza e del fatto che possiamo farcela".

Il fair play del Ninja.

Ai microfoni di Roma Tv, Nainggolan ha raccontato anche le sensazioni positive della mattinata: "Ho visto tante facce felici, per me è strano tornare a scuola perché è passato troppo tempo e io andavo male! Per fortuna sono diventato un calciatore e ho lavorato presto già in Belgio per diventarlo e sono stato premiato". Il centrocampista si è sempre contraddistinto per la sua proverbiale grinta in campo, che non deve mai sfociare in atteggiamenti scorretti: "Parlare di fair-play, riconoscere il valore e il rispetto dell'avversario è importante, anche in vista della sfida che ci aspetta. Questa e' una bella iniziativa e bisogna insegnare questo ai ragazzi, dentro al campo c'è sempre un po' di rivalità, bisogna sempre andare puliti mettendo la quantità giusta di cattiveria".

Nainggolan guiderà il centrocampo della Roma contro il Napoli.

E Nainggolan contro il Napoli dovrà cantare e portare la croce come si suol dire, anche alla luce delle condizioni non ottimali dei suoi compagni di reparto. Senza l'infortunato Strootman, Di Francesco recupererà De Rossi dopo i fastidi che gli hanno impedito di scendere in campo con la Nazionale, e Pellegrini che dovrà stringere i denti tornando ad allenarsi tra oggi e domani.

Le probabili formazioni di Roma-Napoli.

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Pellegrini; Perotti, Dzeko, Florenzi. Allenatore: Eusebio Di Francesco
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Maurizio Sarri