Tutti uniti per un finale di stagione in cui si dovrà fare il possibile per conquistare la Champions. In vista della ripresa della Serie A, Claudio Ranieri prova a ricompattare la Roma, reduce dal pesante ko in casa della Spal e con un'infermeria nuovamente piena. A pochi giorni dal big match contro il Napoli è stato anche chiuso il caso relativo al litigio negli spogliatoi tra Dzeko ed El Shaarawy. Le scuse dell'attaccante bosniaco a tecnico e compagni non gli eviteranno la multa da parte della dirigenza che sarà formalizzata nelle prossime ore.

Cosa è successo tra Dzeko ed El Shaarawy, rissa sfiorata negli spogliatoi

Archiviati gli impegni delle nazionali, tempo di chiarimenti in casa Roma. Nella sconfitta pesante rimediata sul campo della Spal, aveva catalizzato l'attenzione quanto accaduto a fine primo tempo con la rissa sfiorata tra Dzeko ed El Shaarawy. I due sono entrati in rotta di collisione negli spogliatoi, per una discussione iniziata in campo su un presunto mancato passaggio, che si è poi trasformata in un alterco. Solo l'intervento dei compagni ha impedito che la situazione degenerasse. Ranieri ha poi deciso di sostituire il Faraone, facendo invece proseguire il match al bomber ex City.

Dzeko si è scusato con i compagni, ma sarà multato dalla Roma

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, lo spogliatoio si sarebbe compattato intorno ad El Shaarawy (finito ko in Nazionale e fuori dai giochi per la sfida con il Napoli). Il tecnico giallorosso Ranieri ha catechizzato a lungo Dzeko, reduce dalla parentesi con la Bosnia, approfittandone per spiegargli quale atteggiamento vuole in campo da lui. L'esperto giocatore dal canto suo si sarebbe scusato con il gruppo. Una situazione però che non gli eviterà una multa, che potrebbe essere formalizzata nelle prossime ore dal club.

Roma, quale sarà il futuro di Dzeko

Una situazione dunque rientrata ma che potrebbe essere legata a quello che accadrà a fine stagione. Si sono intensificate infatti nelle ultime ore le voci relative ad un possibile addio di Edin Dzeko già nella prossima estate con un anno d'anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto. Il classe 1986 è stato accostato all'Inter, che pensa ad un eventuale dopo Icardi, ma anche a diversi club della Premier, in primis il West Ham e l'Everton.