Cosa succederà in casa Roma dopo la pesante lite negli spogliatoi tra Stephan El Shaarawy ed Edin Dzeko nell'intervallo della sfida contro la Spal? Quanto accaduto nell'ultimo turno di campionato potrebbe avere ripercussioni per i due giocatori, sia nell'immediato e sia in chiave mercato la prossima estate. Se il Faraone è stato già punito non rientrando in campo nella ripresa del Paolo Mazza, il bosniaco potrebbe essere escluso contro il Napoli e salutare la Capitale a giugno.

Cosa è successo tra El Shaarawy e Dzeko in Spal-Roma

El Shaarawy e Dzeko sono stati i protagonisti in negativo di Spal-Roma. Al termine del primo tempo i due attaccanti della formazione giallorossa sono entrati in rotta di collisione nello spogliatoio. Una discussione iniziata in campo e che ha rischiato di sfociare in rissa prima che l'intervento dei compagni lo evitasse. Il motivo? Un mancato passaggio del giocatore azzurro al compagno andato su tutte le furie. Il neoallenatore Ranieri ha lasciato negli spogliatoi El Shaarawy, rispedendo in campo il bosniaco.

Cosa farà la Roma con El Shaarawy e Dzeko, il bosniaco può saltare il Napoli

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, i due giocatori rischiano provvedimenti pesanti. Se il Faraone potrebbe andare incontro ad una multa molto salata, dopo l'esclusione di Ranieri nel secondo tempo di Spal-Roma, a Dzeko potrebbe andare peggio. Oltre alla multa, l'ex City potrebbe essere escluso dall'undici iniziale che scenderà in campo all'Olimpico contro il Napoli, in un match decisivo per la corsa Champions

Roma, le ultime notizie di calciomercato su El Shaarawy e Dzeko. Chi rischia la cessione

E quanto accaduto potrebbe anche incidere sul calciomercato. El Shaarawy secondo il Corriere non ha gradito il fatto di essere rimasto fuori nella ripresa di Spal-Roma al contrario di Dzeko. Ecco allora che il nazionale azzurro starebbe pensando anche all'addio. Una situazione non gradita dalla Roma, che potrebbe anche decidere di spingere per un rinnovo del contratto in scadenza nel 2020 con ritocco dell'ingaggio. Diverso il caso di Dzeko, che potrebbe invece essere destinato all'addio: in casa capitolina non è stato gradito il video della festa di compleanno all'indomani del tonfo di Ferrara. Ecco allora che si potrebbe ipotizzare una cessione che alleggerirebbe le casse della Roma di uno stipendio oneroso da 6 milioni di euro all'anno.