In Francia si disputerà la quindicesima edizione degli Europei, che per la terza volta si terranno Oltralpe. La Germania, campione del mondo, e la Spagna sono le nazionali che vantano il maggior numero di successi. Tre a testa. I tedeschi, che non vincono esattamente da vent’anni, hanno disputato anche tre finali e complessivamente otto volte in dodici partecipazioni sono arrivati sul podio. Nell’albo d’oro alle spalle di tedeschi e spagnoli segue proprio la Francia, vincitrice nel 1984 e nel 2000. Un successo per Italia, Cecoslovacchia, Russia, Olanda, Danimarca e Grecia. I francesi sono stati gli ultimi vincere in casa, e si può dire che generalmente organizzare la manifestazione non è sinonimo di successo. Solo tre volte la squadra di casa infatti è riuscita a vincere, le altre la Spagna e l’Italia negli anni Sessanta.

9 gol in 5 partite all’Europeo del 1984 per Michel Platini.
in foto: 9 gol in 5 partite all’Europeo del 1984 per Michel Platini.

 

CR7 e Ibra inseguono Platini – Michel Platini, nonostante abbia preso parte a una sola edizione degli Europei, è il calciatore che ha realizzato il maggior numero di gol in questa competizione. ‘Le Roi’ nel 1984 mise a segno 9 gol in 5 partite. Nessuno è riuscito a segnare quanto l’ex leggenda della Juventus in una singola edizione. Il record assoluto di gol Platini invece è a rischio. Perché alle sue spalle (oltre a Shearer, van Nistelrooy, Kluivert, Henry e Nuno Gomes) ci sono Zlatan Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo, entrambi a quota 6 reti, che precedono di una lunghezza Rooney. Sia CR7 sia Zlatan hanno inoltre la possibilità di diventare i primi (e unici) calciatori a realizzare almeno un gol in quattro edizioni diverse degli Europei.

Zlatan Ibrahimovic va a caccia del record di gol agli Europei.
in foto: Zlatan Ibrahimovic va a caccia del record di gol agli Europei.

Puntura di Spillo – L’Italia può vantare un bel primato. Perché nel match di Euro ’88 tra azzurri e Danimarca ‘Spillo’ Altobelli ha realizzato il gol più veloce da sostituto della storia degli Europei. L’attaccante campione del mondo nel 1982 entrò in campo e dopo meno di un minuto andò a segno. Mentre il gol più veloce in assoluto è quello del russo Kirichenko, a segno contro la Grecia nel 2004.

https://www.youtube.com/watch?v=RUf-bBCSJhA

Iker fa 5 – Iker Casillas, che viaggia verso le 170 presenze in nazionale, prenderà parte al quinto Europeo consecutivo e stabilisce così un record assoluto. Alle spalle dello spagnolo c’è una nutrita schiera di giocatori che hanno disputato quattro Europei: Thuram, van der Sar, Peter Schmeichel, Mellberg, Winter, Matthaeus e i grandissimi Del Piero (dal 1996 al 2008) e Gigi Buffon. Il portiere juventino se non si fosse fratturato una mano in un’amichevole prima di Euro 2000 avrebbe realizzato lo stesso percorso di Casillas, che detiene anche il record d’imbattibilità della manifestazione. Non subì gol nel 2012 per 509 minuti, di fatto quell’imbattibilità ancora non si è chiusa.

Cristiano Ronaldo può diventare il primo calciatore a segnare in quattro Europei.
in foto: Cristiano Ronaldo può diventare il primo calciatore a segnare in quattro Europei.

Record di presenze – Se il numero uno del Porto manterrà il posto da titolare potrà anche diventare il calciatore con più presenze all’Europeo. Ma l’ex del Real deve stare attento a Cristiano Ronaldo. Entrambi hanno disputato 14 partite (come Zidane, Figo, Nuno Gomes, Poborsky e Lahm). Davanti a quota 16 ci sono van der Sar e Thuram. Buffon è a quota 13, mentre Iniesta e Xabi Alonso hanno disputato 12 partite.

Lagerback e Loew – Il ‘Parco dei Principi’ di Parigi e il ‘Velodrome’ di Marsiglia con questa edizione diventeranno gli stadi con più manifestazioni ospitate degli Europei, saranno tre! Mentre Joachim Loew è il tecnico che ha vinto più partite agli Europei, ben otto su undici disputate. Il tecnico campione del mondo diventerà anche l’allenatore con più match in questa manifestazione. Mentre Lars Lagerback dopo i tre aver guidato la Svezia in tre Europei farà la stessa cosa con l’Islanda e così diventerà l’allenatore con più partecipazioni all’Europeo.