Rimasto tristemente in panchina nella recente trasferta di Champions League ad Amsterdam, Marcelo è ormai un corpo estraneo nel Real Madrid di Santiago Solari. Da tempo in crisi con il suo allenatore, il difensore brasiliano è infatti arrivato ad un punto di non ritorno e nelle ultime ore si sarebbe sfogato a Valdebebas con il braccio destro di Florentino Perez, José Angel Sanchez, al quale ha raccontato tutta la sua rabbia per il momento che sta vivendo.

Un summit che avrebbe poi portato il giocatore a chiedere in maniera esplicita la sua cessione a giugno, dopo ben dodici anni di militanza madridista e diversi trofei alzati al cielo con la società della capitale spagnola. Le sue parole dedicate alla Juventus nei giorni scorsi, rilanciate da tutte le emittenti radiofoniche a Madrid, hanno inoltre confermato la volontà del brasiliano di chiudere i ponti con il Real e traslocare in un campionato diverso.

Le accuse dei tifosi e l'offerta della Juventus

Ad incendiare il clima intorno al trentenne cresciuto nella Fluminense, ci sono anche state le durissime critiche da parte dei tifosi del Bernabeu dopo la clamorosa sconfitta contro il Girona: passo falso che ha forse scritto la parola fine sui sogni di titolo dei Blancos. Tra i giocatori finiti sotto accusa al termine del match, anche lo stesso Marcelo: apparso fuori forma, sottotono e quasi svogliato.

Dopo quest'ultimo episodio, in casa Juventus si continua dunque a guardare con interesse al futuro del giocatore. Come ha rilanciato Sportmediaset, la dirigenza bianconere potrebbero offrire per Marcelo una cifra tra i 40 e i 50 milioni di euro,  con un ingaggio da 8 milioni a stagione al terzino. Dovesse arrivare davvero Marcelo, il sacrificato sarebbe Alex Sandro: tuttora nel mirino di diverse squadre della Premier League.