A poche ore dall'ultimo saluto che la città di Utrera ha voluto dare all'ex calciatore di Siviglia, Arsenal e Real Madrid, Florentino Perez ha deciso di aiutare la famiglia dello sfortunato giocatore scomparso pochi giorni fa in seguito ad un tragico incidente stradale. Lo ha rivelato, durante la trasmissione televisiva "El Chiringuito", l'ex addetto di campo del club andalusiano e oggi opinionista televisivo, Cristobal Soria.

"Ora che è stata pubblicata la foto del figlio undicenne di Reyes, c'è una cosa che voglio dire – ha spiegato Soria – Non so se vuole che lo dica, ma devo dirlo: il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, è stato eccezionale e mi ha detto che si prenderà cura del ragazzo fino all'età di 18 anni. Ci tenevo a dirlo perché voglio sottolineare questo gesto di affetto e umanità di Florentino Perez".

Le lacrime di Monchi e Unai Emery

Anticipato dalla veglia funebre che si è svolta a Siviglia, con migliaia di tifosi della squadra andalusa che hanno dato l'addio al giocatore cantando l'inno del club e accendendo fumogeni al di fuori della camera ardente allestita allo stadio Sanchez Pizjuan, ha ovviamente destato grande commozione il funerale di Reyes. In una città di Utrera ancora scossa (il sindaco del piccolo centro ha decretato due giorni di lutto cittadino), il feretro ha fatto il suo ultimo viaggio tra due ali di folla e avvolto da una bandiera della Spagna ed una del Siviglia.

Durante le esequie, le lacrime hanno fatto la comparsa sul volto della gente comune e dei molti personaggi del calcio presenti al funerale: tra questi anche Monchi e Unai Emery, ancora sconvolti dalla notizia del tragico incidente. Come ha fatto sapere la famiglia, il corpo di José Antonio Reyes è stato cremato. La federcalcio ha invece comunicato che l'ex Siviglia sarà insignito di una delle più alte onorificenze spagnole: la medaglia d'oro e brillanti.