Dopo un periodo turbolento e un'estate piena di colpi di scena (tra questi anche l'esonero lampo di Sinisa Mihajlovic), il nome dello Sporting Lisbona è tornato ad occupare le prime pagine dei giornali di tutta Europa grazie alla tempestività e al coraggio di un suo giocatore. In occasione della partita di campionato contro il Portimonense SC, il difensore dei "Leões" Sebastian Coates si è reso protagonista di un gesto che difficilmente dimenticherà.

L'ex giocatore uruguaiano di Liverpool e Sunderland, in campo nel giorno del suo ventottesimo compleanno, nei minuti finali del primo tempo ha infatti salvato la vita ad un suo compagno. A pochi secondi dall'intervallo, nel tentativo di evitare il secondo gol dei padroni di casa, il portiere dello Sporting Lisbona, Romain Salin, si è infatti violentemente scontrato con il palo ed è rimasto a terra privo di sensi.

Un gesto condiviso sui social

Mentre i medici correvano in campo per raggiungere il giocatore, Coates ha avuto la prontezza di aiutare il compagno impedendogli di ingoiare la lingua. Un gesto eroico che ha evitato che l'incidente di gioco si trasformasse in tragedia, e che sui social è stato ampiamente commentato e condiviso da centinaia di utenti grazie alle riprese televisive, nelle quali si vede il difensore mettere le dita in bocca al compagno dopo l'impatto con il palo.

La sconfitta dello Sporting Lisbona, al quale non è bastato il gol proprio dello stesso Coates nei minuti finali, è così passata in secondo piano di fronte al coraggio e alla tempestività del giocatore uruguagio. Sbarcato in Portogallo nel 2016, dopo aver collezionato 31 presenze nella nazionale di Oscar Tabarez e aver trascorso tre anni ad Anfield Road, Sebastian Coates vanta nel suo palmares una vittoria in Copa America nel 2011 e un bronzo nel Sudamericano Under-20 del 2007,