Il futuro della Serie B è ancora incerto. Nonostante il verdetto del Collegio di Garanzia dello Sport dello scorso 11 settembre sul campionato cadetto a 19 squadre, tutto potrebbe cambiare. Il motivo? La sentenza del Tribunale amministrativo regionale del Lazio che ha accolto il ricorso di Ternana e Pro Vercelli e dunque sospeso la decisione sulla Serie B e sugli eventuali ripescaggi. Continuano dunque i colpi di scena per un campionato cadetto che sembra davvero senza pace in questo turbolento avvio di stagione.

Perché il Tar ha accolto il ricorso di Pro Vercelli e Ternana sui ripescaggi in Serie B

Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha sospeso l'efficacia della decisione emessa lo scorso 11 settembre dal Collegio di Garanzia dello Sport sui ricorsi relativi al format della Serie B e sul campionato a 19 squadre. Una decisione che aveva dunque "spento" i sogni di ripescaggio delle squadre che dopo l'addio di Avellino, Cesena e Bari sognavano un futuro nel campionato cadetto. Ora il tutto è sospeso alla luce della decisione del Tribunale amministrativo regionale del Lazio che ha ritenuto che per Ternana e Pro Vercelli "sussistano i presupposti per l'accoglimento dell'istanza ai fini del riesame in tempo utile, da parte del Collegio di Garanzia dello Sport, dei motivi di ricorso, ai fini del possibile ripescaggio".

Serie C, sospese le partite di Pro Vercelli e Ternana

In attesa dunque di novità sulla nuova Serie B che potrebbe ancora passare da 19 a 22 squadre, la decisione sul ricorso di Ternana e Pro Vercelli influisce anche sul campionato di Serie C. Il presidente del campionato subcadetto Gabriele Gravina ha infatti annunciato la sospensione di tutte le partite delle squadre coinvolte, in quello che è un vero e proprio effetto domino.

Cosa succede alla Serie B dopo i ricorsi accolti di Pro Vercelli e Ternana

Cosa succede ora in Serie B dopo che i ricorsi di Pro Vercelli e Ternana sono stati accolti? La palla passa nuovamente al Collegio di Garanzia dello Sport, la cui decisione dello scorso 11 settembre è sospesa in attesa della trattazione collegiale del Tar fissata per il prossimo 9 ottobre. In quell'occasione la commissione presieduta da Franco Frattini si esprimerà nuovamente sul futuro della Serie B e sulla possibilità di vedere un campionato a 22 squadre, con la possibilità di accettare dunque il ricorso di società come Pro Vercelli, Ternana, ma anche Catania, Novara e Siena.